Sport

Junior Tim Cup, Raimondi: "L'oratorio è la mia seconda casa"

Così il giocatore dell'Atalanta che, alla presentazione della Junior Cup, ha voluto ricordare la sua infanzia a Sedrina, in Valle Brembana

Christian Raimondi

"Per me l'oratorio è sempre stato una seconda casa: ci sono cresciuto e dopo gli allenamenti con l'Atalanta ci tornavo appena potevo".

Intervenuto durante la presentazione della Junior Cup, il giocatore dell'Atalanta Christian Raimondi ha ricordato con emozione la sua infanzia a Sedrina, in Valle Brembana.

"Ancora oggi, quando passo vicino al campetto di terra dove ho tirato i primi calci mi viene un brivido - ha proseguito - Per questo a voi ragazzi dico: godetevi questi momenti, li ricorderete quando sarete grandi. Date il meglio nel torneo che vi aspetta, ma soprattutto divertitevi". Raimondi ha sottolineato il valore del calcio d'oratorio: "Resta la colonna portante nella formazione di ogni ragazzo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Junior Tim Cup, Raimondi: "L'oratorio è la mia seconda casa"

BresciaToday è in caricamento