Giovanissimi FeralpiSalò, la prima volta non si scorda mai

Giovanissimi nazionali di mister Ariassi vincono per la prima volta, battendo 1-0 la corazzata Albinoleffe. Il tecnico: "Una prestazione che premia la nostra caparbietà. Stiamo crescendo"

Salò. La prima, per ora l’unica. Ma fatta bene. I Giovanissimi Nazionali hanno ottenuto la prima vittoria stagionale, arrivata comunque dopo tre pareggi consecutivi, battendo con il gol di Bignotti niente meno che l’Albinoleffe, una delle corazzate del girone. Uno a zero, tre punti pesanti e il morale che sale.

 

Stiamo passando un momento positivo. La squadra era da costruire e lo stiamo facendo con pazienza, dedizione e coerenza – ammette il tecnico -. La cosa più difficile è stata inculcare la giusta mentalità ai ragazzi . Questo per loro è il primo anno in cui si gioca davvero per il risultato, in cui il punteggio conta, c’è la tattica e bisogna seguire un certo tipo di atteggiamento anche fuori dal campo. Stiamo intervenendo sul mercato, alleggerendo la rosa e rinforzandola dove serve e posso dirmi soddisfatto, anche se il lavoro è ancora lungo”.

La difesa sembra reggere bene. Si inizia a vedere anche la giusta cattiveria dietro. “Non subiamo reti dalla gara con il Renate. Episodi incredibili: uno in netto fuorigioco e l’altro di mano. Poi stop fino ad arrivare all’impresa contro l’Albinoleffe, una squadra tosta perché utilizza anche dei classe ’99 e fisicamente fa sentire la differenza. Ma ci stiamo sintonizzando bene, lo ha confermato anche il responsabile del Settore giovanile Emanuele Filippini”.

Domenica c’è il Milan. Obiettivo non prenderle. “Loro viaggiano su una media di 5 gol a partita, hanno dei ragazzi di colore che fanno davvero impressione per qualità e forza. Noi proveremo a limitare i danni, sappiamo che partiamo sfavoriti, ma proprio perché non avremo nulla da perdere, ecco che può succedere di tutto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento