Gianluca Nani lascia il Brescia: “Mi sento responsabile per la retrocessione”

Il ds delle Rondinelle abbandona il suo incarico due anni prima della scadenza del contratto. In conferenza stampa ribadisce le sue motivazioni: "Ero pronto ad andarmene già dal marzo scorso"

La rivoluzione silenziosa del Brescia Calcio prosegue rapidamente. A lasciare la squadra questa volta è l’attuale direttore sportivo Gianluca Nani, che ha annunciato la sua decisione durante una conferenza stampa svoltasi al Touring di Coccaglio. Da tempo si parlava di un suo prossimo addio, e il momento è ora arrivato, circa due anni prima della scadenza del suo contratto con la società.

“Me ne vado perché è giusto così – ha spiegato ai giornalisti presenti – Mi sento responsabile per la retrocessione di quest’anno. Ero disposto ad andarmene già dal marzo scorso, ma per non creare turbative ho preferito andare avanti fino alla fine della stagione”.

Tante soddisfazioni ma tanti rimpianti, e un po’ di amarezza: “In dodici anni non ho mai avuto un coro o uno striscione a favore. Non è vero che i giocatori mi odiavano, non è vero che avevo problemi con la dirigenza o che sono stato io a far fuori Iachini a dicembre. Quest’anno ho fatto fatica a lavorare bene, ho trovato dei freni. Ma non cerco alibi e non voglio essere un capro espiatorio. Non voglio creare problemi a Corioni, per me è come un padre”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Auto travolge sette ciclisti sul Garda: è la squadra di Peter Sagan

  • Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Torna su
BresciaToday è in caricamento