FeralpiSalò: ecco i gemelli Filippini. Esperienza e qualità per i verdeblù

Gli storici giocatori bresciani entrano a far parte della società come responsabile del Settore Giovanile, Emanuele, e allenatore della formazione Berretti, Antonio

Il prossimo anno i gemelli Filippini faranno ufficialmente parte del progetto calcistico della FeralpiSalò. Lo ha reso noto la stessa società verdeblù in un comunicato.

Emanuele sarà il nuovo responsabile del Settore Giovanile, mentre Antonio allenerà la formazione Berretti. I due fratelli, classe ´73, inizieranno già in questi giorni a pianificare il lavoro per la prossima stagione.

"Al terzo tentativo ce l´abbiamo fatta, erano due anni che provavo a portare Antonio tra i Leoni del Garda, prima come calciatore. Adesso finalmente eccolo tra noi in un ruolo importante - spiega il Direttore Generale Marco Leali -. Sarà infatti il nuovo allenatore della Berretti, sostituendo Giuseppe Baronchelli, un altro impeccabile professionista che in questi due anni ha fatto crescere molto i nostri giovani. Lo ringraziamo per quanto ha fatto".


- La FeralpiSalò giocherà la prossima stagione allo stadio Rigamonti

"Emanuele chiude il binomio, e con lui abbiamo messo la ciliegina sulla torta - prosegue Leali: sarà il Responsabile del Settore Giovanile, ruolo chiave per la nostra Società che punta moltissimo sui giovani. Floriano Rubelli, al quale va il nostro sentito ringraziamento per quanto ha fatto, continuerà comunque a stretto contatto come collaboratore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento