menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FeralpiSalò, questione di orgoglio: "Nessuno come noi"

La marcia dei Leoni del Garda non ha eguali. Piazzamento record in Prima Divisione, frutto di una condizione psico-fisica ottimale

Salò. Fil rouge, filo rosso. Sui cui danzano ancora loro, i numeri. La FeralpiSalò sta mantenendo un ritmo come nessuno. Dopo la pesante sconfitta di Trapani di metà gennaio (1-4) il morale poteva abbassarsi più della classifica. E sarebbero arrivati momenti duri. Tornati dalla Sicilia, infatti, la graduatoria vedeva i verdeblù all’11esimo posto (zona play out) con 18 punti in 17 partite (media 1,06), 19 reti segnate (1,12) e 30 subite (1,76), meglio solo di Treviso (32) e Tritium (33).

ORGOGLIO. Ma il gruppo non si è demoralizzato, forti di un motivatore come mister Remondina, di una qualità sempre dimostrata ma che faticava a concretizzarsi e di rinforzi arrivati al momento giusto.

“Intanto pensiamo a prenderci i punti necessari alla matematica salvezza – ripete il tecnico Remondina -. Poi vedremo. Vincere contro la Tritium è stato un segnale importante: non è facile giocare con l’ultima o la penultima, perché psicologicamente sei condizionato. Ma sarà indispensabile mantenere la stessa fame, e conservare la testa lucida. Il gruppo sta dimostrando di possedere serenità e tranquillità. A Chiavari dovremo giocare allo stesso modo. La Virtus Entella è una squadra importante, con giocatori forti in attacco: Vannucchi, Marchi, Rosso che in questa categoria possono fare la differenza. Così come dovrà farla il nostro atteggiamento: da collettivo, da squadra importante proprio come in queste ultime partite. Da soli non si vince. Saremo compatti”.

L’atteggiamento, quindi, ha fatto la differenza. Dopo un fine 2012 ed un inizio 2013 non luminoso (sconfitta con Cuneo, Pavia e appunto Trapani) ecco la vittoria sulla Cremonese (gol di Ilari), l’1-0 nel recupero di San Marino (Montini), il 4-1 di Reggio Emilia (doppietta di Bracaletti, poi Cortellini e Montini, Sprocati per i granata su punizione), 0-0 col Lumezzane, il 2-0 di Como (Magli, Berardocco) e l’1-0 con la Tritium (Montella). Sei partite, 16 punti sui 18 disponibili (nessuna avversaria ha fatto meglio), 9 gol fatti e uno subìto. I Leoni del Garda sono a un solo punto dalla zona play off, staccando di 10 la zona rouge da retrocessione.


TEST. Il prossimo trittico sarà un test importante, soprattutto per chiudere il discorso salvezza già a marzo. Trasferta con la Virtus Entella e un doppio confronto interno: il 17 marzo l´AlbinoLeffe, che senza la penalizzazione sarebbe quinta, e il 24 il Sudtirol, ora terzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento