Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport Salò

Pasini sulla FeralpiSalò al Rigamonti: «Non siamo noi a fare le regole»

Il presidente dei verdeblu è tornato sulla questione stadio, scansando chi l'accusa di aver scelto di far giocare la squadra nello stadio bresciano: "Noi non lasciamo volentieri il nostro territorio, ma ci sono regole che bisogna rispettare"

Ieri sera il Presidente della FeralpiSalò, Giuseppe Pasini, ospite della trasmissione "Parole di Calcio, in diretta su Teletutto dal torneo di Polpenazze, è tornato sulla questione stadio.

Il tema è ancora il trasferimento al "Rigamonti" di Brescia per le partite interne del prossimo campionato. Una questione che il numero uno verdeblù ha voluto chiarire un´ennesima volta, soprattutto per fare chiarezza tra i tifosi.

"Avevamo chiesto al Comune di Salò di venirci incontro, ma c´è stato detto che non era in grado di farlo. Noi non lasciamo volentieri il nostro territorio ma agire altrimenti è dura perché ci sono regole che bisogna rispettare.

Speriamo comunque che l´amministrazione possa ancora venirci incontro, in modo da farci rimanere al Rigamonti di Brescia solo un breve periodo.

Abbiamo avuto almeno tre incontri con il sindaco, ma manca la volontà di agire, nonostante la struttura sia comunale. Sono nel consiglio di Lega Pro, l´anno scorso la capienza minima era di 3500, Macalli ha invece deciso quest´anno di aumentare. Ovvio che voglia basare tutto sui professionisti: strutture e figure. In questo modo andiamo sempre più verso una Lega di 60 squadre.


Capisco certe esigenze e il momento difficile per i Comuni, ma le regole non le stabiliamo noi, è così e basta. Se vogliamo restare a Salò bisogna avere 4000 posti nello stadio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasini sulla FeralpiSalò al Rigamonti: «Non siamo noi a fare le regole»

BresciaToday è in caricamento