Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

FeralpiSalò-Como, derby dei laghi in extremis ai verdeblù

I Leoni del Garda passano nel finale, piegando il Como grazie ad un gol di Miracoli al 90'

SALÒ. Così è bello. Una vittoria, quella di ieri, arrivata in extremis con sofferenza, acume, pazienza e quella cattiveria che aiuta. Eccome. Uno a zero e tre punti pesanti. Il derby dei laghi e verdeblù.

La prima vera occasione arriva al 18’, quando Gammone si trova una palla a mezza altezza e la spara a pochi centimetri dalla traversa. Prima, solo qualche lancio in profondità preda dell’imprecisione.

La risposta gardesana al 19’: punizione di Pinardi in area, torre di Magli in mezzo. Bracaletti si scontra con un difensore, commettendo fallo e rendendo, di fatto, inutile il tentativo subito dopo di Ceccarelli. La partita non si scalda. Nonostante le belle trame tessute da Bracalett e Dell’Orco, Pinardi e Miracoli, con il mediano autore dell’ennesima partita di agone e geometria.

Al 28’ Braca prova a dare la sveglia: dopo un’azione in verticale di Pinardi scocca un tiro da 20 metri, parato a terra. Al 34’ un free kick di Pinardi scende su Magli che, però, incorna a lato. Lo imita Gammone, che si trova una palla ghiotta, al 43’ su cross di Fautario. La torre di Perna è precisa ma il numero 10, da due passi, manda su Branduani.

Nella ripresa, la solita prosa. Le rime si sono inceppate ed allora è Giosa a provarci (12’) senza fortuna. Al 26’ Bracaletti crossa così bene da sfiorare la beffa e l’incrocio dando l’avvisaglia: qualcosa cambierà presto. Infatti. Passa un minuto e Cristiani cade in area, l’assistente Gentilini sbandiera e Morreale di Roma 1 sventola il giallo. È il secondo, il Como resta in 10.

Ceccarelli - solita partita di sacrificio e classe, la sua -  tenta dribbling, tiri da furi e calci piazzati senza fortuna. L’ex Defendi si danna, supportato da Le Noci. E quando tutti si aspettano l’ennesima “X” (FeralpiSalò che veniva da 4 pari di fila), ecco el Carnero. Fabris raccoglie sulla destra, fotocopia del 2-0 al Venezia. Cross preciso per Miracoli che svetta e insacca all’angolino. Così è bello. Boato al Turina. Anche quando, un paio di minuti dopo, Le Noci pareggia con la mano. Crescita e tre punti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FeralpiSalò-Como, derby dei laghi in extremis ai verdeblù

BresciaToday è in caricamento