menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FeralpiSalò: "Grati a Malgrati", un 2012 da incorniciare

Il difensore è un leader silenzioso. Ecco il suo 2012 ed i propositi per il nuovo anno. Con nel petto il gol al Lecce e nella mente un futuro verdeblù

Grati a Malgrati, cantano i tifosi della Vecchia Guardia. Dopo ogni tackle, salvataggio sulla linea, colpo di testa ad anticipare l’avversario. Pure per il gol del 2-0 che ha steso il Lecce. Il suo 2012 è stato “un anno magnifico” e il 2013 “spero segua lo stesso spartito".

Cosa ti ha sorpreso in questi primi mesi alla FeralpiSalò?

“Ne ho sempre sentito parlare bene, e quando sono arrivato ho capito il perché: società organizzata in tutto, dai ruoli dirigenziali a quelli logistici. I magazzinieri sono da serie A, disponibili ed efficienti in tutto, ci sono un sacco di figure professionali che ruotano intorno alla squadra e tanta attenzione ti gratifica oltre a farti pensare solo a giocare. E’ un gran vantaggio”.

Il tuo 2012 in riva al Garda cosa ti ha lasciato?

“Il ricordo di un campionato che possiamo gestire tranquillamente. E un po’ di rammarico per qualche punto che manca all’appello. Oltre al match da recuperare a San Marino, non posso non pensare al Portogruaro, al Como e allo stesso Cuneo, che abbiamo affrontato prima della sosta e che potevamo battere senza errori”.

C’è anche una chicca…

“Il gol al Lecce! In effetti resterà un gran ricordo. Il primo gol ma soprattutto uno dei 4 ad una squadra quasi imbattibile. Una partita che resterà nella storia”.

Il nuovo anno è iniziato. Tempo di propositi.

“Salvezza tranquilla. Questo è l’obiettivo, il proposito principale anche personale, perché spero che professionalmente le cose vadano sempre meglio. Poi spero anche che la Befana ci regali altri tre punti con il Pavia, battuto già alla prima di campionato. Insomma, vorrei tanto che tutto continui ad andare così, che la ruota giri sempre così. Ho incontrato un gran gruppo, una società seria, un mister davvero capace che mi ha dato e insegnato tanto. E spero lo possa fare ancora per molto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento