Sport

Doping: Guardiola, dopo l'esperienza bresciana, difende Contador

L'allenatore del Barcelona, coinvolto nel 2001 in una vicenda di doping quando giocava nel Brescia, ha consigliato al ciclista di lottare per fare valere la sua innocenza. Guardiola fu condannato a due anni di squalifica

L'allenatore del Barcelona Pep Guardiola, coinvolto nel 2001 in una vicenda di doping, ha consigliato al ciclista Alberto Contador, condannato a una squalifica di due anni, di "lottare fino in fondo" per fare valere la sua innocenza. Lo riferisce la stampa spagnola.


"Voglio mandare un abbraccio a Alberto Contador. So per esperienza che alla fine solo una persona sa davvero che cosa è successo, ed è lui: se è innocente, si difenda fino alla fine del mondo", ha detto il tecnico blaugrana. "Anche a me è successo, ma alla fine viene sempre fuori la verita", ha aggiunto. Guardiola, allora giocatore del Brescia, era stato accusato di doping nel 2001. Ritenuto colpevole in primo grado, era stato dichiarato innocente in appello nel 2007.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doping: Guardiola, dopo l'esperienza bresciana, difende Contador

BresciaToday è in caricamento