Sport Calcinato

Torna la mitica Coppa San Geo: il 25 febbraio la 99esima edizione

Svelata la data, le squadre, il percorso: da Ponte San Marco a San Felice torna la mitica Coppa San Geo

La mitica Coppa San Geo festeggia i suoi primi 99 anni, anzi edizioni: la "Milano-Sanremo dei dilettanti" (così conosciuta tra gli appassionati) è a un passo dal centenario e tornerà in pista sabato 25 febbraio, con partenza da Ponte San Marco (Calcinato) e arrivo a San Felice del Benaco al termine di un percorso di oltre 158 chilometri. Appuntamento cult del ciclismo italiano e come sempre organizzata dal Gruppo Sportivo San Geo, la Coppa San Geo celebra la sua 99esima corsa (la prima fu nel 1925) nonché la 53esima edizione del Trofeo Caduti Soprazocco, Memorial Attilio Necchini Giancarlo Otelli.

La gara

La corsa, come detto, è in programma sabato 25 febbraio. Partenza da Ponte San Marco alle 12.30, davanti all'albergo ristorante Sullivan (dove per la cronaca è andata in scena anche la presentazione ufficiale) e arrivo a San Felice dove l'anno scorso si è imposto il trentino Samuele Zambelli sul britannico Matthew Kingston e l'orobico Davide Persico (che fu vincitore nel 2021). Per l'undicesima volta Ponte San Marco sarà sede di partenza, mentre San Felice sarà sede d'arrivo per la quinta: nel 1993 vinse Simone Rebellin, nel 2005 Roberto Traficante, nel 2006 Roberto Ferrari e lo scorso anno, appunto, Samuele Zambelli.

Le squadre partecipanti sono 35, per un totale di circa 200 corridori (il massimo consentito dal regolamento Fci-Uci): ogni squadra potrà schierare un massimo di 5 atleti. Tra loro è già garantita la presenza del secondo e terzo classificato dell'edizione 2022, Kingston e Persico: spettacolo assicurato. 

Il percorso

Il percorso, per la precisione, misura 159,8 km. Dopo il via i corridori percorreranno un lungo tratto in linea, dopodiché a San Felice verrà esposto il contagiri del primo circuito disegnato in Valtenesi, da affrontare più volte: nella parte centrale (e finale) saranno due i circuiti da mettersi alle spalle (per 5 volte). L'entroterra morenico del Garda, e lo stesso lago, saranno il palcoscenico sul quale sono attesi attori di grande qualità: "Sarà una corsa in grado di esaltare i futuri campioni, come è sempre stata", fanno sapere gli organizzatori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la mitica Coppa San Geo: il 25 febbraio la 99esima edizione
BresciaToday è in caricamento