Sport Mompiano

Rammarico Brescia: “A Catania una grande partita”

Le Rondinelle sconfitte all'ultimo minuto possono consolarsi pensando al grandissimo match disputato contro un avversario di categoria superiore. Beppe Scienza soddisfatto: "Abbiamo disputato una partita ecomiabile"

Il post Coppa Italia non è mai facile, soprattutto quando si parla di eliminazione. Il Brescia non ce l’ha fatta, e il Catania passa il turno, ma con un gol all’ultimo secondo dopo che i biancoblu avevano sfiorato il vantaggio al termine di un rapidissimo contropiede. Un po’ di delusione credo sia normale, ma i ragazzi ne escono soddisfatti e, a detta di mister Beppe Scienza, anche temprati: “Questa è la partita che ci darà più forza, quella che segnerà il nostro campionato. Nel primo tempo siamo stati timidini ma di fronte avevamo una squadra composta da giocatori che giocano insieme da due anni, con mille soluzioni in attacco”.

Poi la squadra piano piano cresce, alla lunga il Catania va in affanno e il Brescia conquista il campo, grazie anche al cambio in corso (Martina Rini per Paghera e Budel regista difensivo): “E’ una mossa che avrei dovuto fare fin dall’inizio, e che in effetti ha dato i risultati previsti. Avevo bisogno di qualità davanti alla difesa, Budel non lo si scopre certo adesso”. Qualche rimpianto ma tanto ottimismo: “Abbiamo avuto un contropiede micidiale per vincere la partita ma abbiamo sbagliato al momento di finalizzare. Poi è arrivato quel gol, ma questo Brescia ha disputato una partita encomiabile”.

Lo sa bene anche capitan Marco Zambelli, che si dice dispiaciuto: “Dispiace uscire così per una rete a tempo scaduto, Gomez ha tirato fuori il gol della vita. Davvero un peccato uscire così, ma dalle sconfitte si possono trarre indicazioni molto utili”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rammarico Brescia: “A Catania una grande partita”

BresciaToday è in caricamento