Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

FeralpiSalò: lampo di Altinier, derby dei laghi al Como

Ko nel derby dei laghi: 1-0 per i lariani. Leoni del Garda sempre in gioco, ma anche penalizzati

Finisce 1-0 per il Como il derby dei laghi. Una partita giocata con carattere dalla FeralpiSalò, che subisce un gol in avvio, alza i ritmi ma non riesce a rimediare.

Sette minuti. Tanto basta ad Altinier per colpire. Lo scorpione del Como ruba tempo e illusioni alla difesa verdeblù, spizza e beffa tutti con un colpo di testa preciso. Uno a zero. Nato da un’incomprensione di Branduani, che pasticcia in area servendo Palma, salvo poi rimediare in angolo. Dal corner, il gol. I padroni di casa giocano freddi e veloci, chiudendo spazi ai leoni del Garda che provano a ripartire, nella logica di un duttile 3-5-2, arrivando ai 16 metri ma scontrandosi, poi, con il muro lariano. Fabris e Tantardini mediani aggiunti, pronti in copertura, supportano anche la coppia Miracoli-Marsura. Che però riceve poche palle giocabili.

Nonostante la linea di mister Scienza non si snaturi nemmeno nelle difficoltà palla a terra e fraseggio veloce. Stoppato al 15’ quando l’arbitro Ceccarelli della sezione di Rimini fischia un fallo ai verdeblù, ignorando però il vantaggio che si era presentato tra i piedi di Marusra, pronto al decollo con ampi spazi davanti, sulla trequarti offensiva. Gli azzurri rispondono con una punizione di Palma ed incursioni laterali velenose, spesso frutto di cambi di gioco, ma controllate da Leonarduzzi. Con il passare dei minuti i ragazzi prendono le misure, trovando equilibrio e aumentando il ritmo. Al 36’ occasione d’oro per Marsura lanciato da Bracaletti: doppiopasso in area a caricare il mancino, intercettato sul più bello da Giosa. Episodio che potrebbe cambiare la partita: gomitata in area di Fautario ai danni di Fabris: tutto regolare.

Nella ripresa, più piglio. Azioni più precise e ficcanti, Miracoli sfiora il gol, Marsura punta l’uomo e mette in difficoltà la difesa. Al 15’ dissapore in area tra Magli e Ambrosini. All’ennesima provocazione, il difensore verdeblù reagisce con tanto di caduta dell’avversario. Mischia furibonda in area, risolta dal guardalinee che chiama a sé l’arbitro, suggerendogli però di espellere il giocatore sbagliato. Rosso sventolato in faccia ad un incredulo Dell’Orco. I Leoni del Garda non mollano, anzi sfiorano la rete e pressano con carattere. Non basta. La testa è già alla diade casalinga Entella-Südtirol.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FeralpiSalò: lampo di Altinier, derby dei laghi al Como

BresciaToday è in caricamento