rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Sport

Due ori per Canipari, un bronzo per Testa: l’Active Team La Leonessa ride anche agli Europei

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Dopo aver fatto incetta di successi a livello nazionale e vinto anche un paio d’ori mondiali con Simona Canipari, all’Active Team La Leonessa mancava solo un titolo europeo. La lacuna è stata colmata in Austria, ai campionati continentali di paraciclismo corsi a Peuerbach/Steegen, dove gli atleti dell’associazione bresciana hanno ripagato alla grandissima la fiducia dei tecnici della nazionale, che avevano deciso di puntare anche su di loro. Sul primo gradino del podio ci è salita la solita Simona Canipari, l’atleta di Villanuova sul Clisi che da quando ha scoperto l’handbike sta facendo collezione di successi. La bresciana ha siglato una nuova doppietta nella categoria WH1, come già nel 2021 ai mondiali portoghesi di Cascais: prima ha vinto la prova a cronometro e poi ha fatto il bis nella gara in linea, confermandosi la più forte di tutte e contribuendo al quarto posto dell’Italia nel medagliere.

“Il percorso – ha detto – era piuttosto proibitivo per la mia disabilità, con pendenze anche molto elevate. È stata una faticaccia, ma sentire l’inno italiano suonare per me mi ha ripagata di tutti gli sforzi”. Sul podio anche uno splendido Mirko Testa, il bergamasco che per i suoi 25 anni si è regalato un terzo posto nella gara in linea della categoria MH3, al debutto in nazionale. Già nella cronometro (chiusa al 5° posto) l’atleta di Grassobbio aveva mostrato di essere in grandi condizioni, e nella prova in linea ha fatto ancora meglio, aiutando la fuga del compagno Martino Pini (vincitore) e poi andando a prendersi un bronzo che vale oro, oltre ad aprire prospettive interessanti per il futuro. “Una bella soddisfazione al termine di un periodo duro – ha detto –, ma non mi accontento. La testa è già alle prossime gare”. Ottime anche le prestazioni di Christian Giagnoni, il terzo atleta di Active Sport ad aver ricevuto la chiamata per gli Europei, categoria MH4. Sostenuto da una fitta schiera di tifosi, il toscano ha chiuso al 6° posto nella gara a cronometro e all’11° nella prova in linea.

“Sono davvero orgogliosissimo dei nostri tre ragazzi – le parole del capitano Sergio Balduchelli –, che hanno onorato alla grande la maglia azzurra. Si meritavano questa opportunità e questa soddisfazione, per tutto l’impegno che ci mettono ogni giorno”. Sempre nell’handbike, un altro gruppo di otto atleti di Active Sport ha partecipato anche alla tappa di Dueville (Vicenza) del Campionato italiano di società, sempre con gara a cronometro e gara in linea. Da segnalare, nella categoria MH1, la vittoria di Giuseppe Uberti (prova in linea) e i due podi di Giannino Piazza (2° a cronometro, 3° in linea). Nell’MH2 secondo posto in linea per Omar Rizzato, settimo per Oscar Signorini. Sempre nell’handbike, nell’MH4 un sesto e un ottavo posto per Mattia Guerini. Doppietta di podi anche per Fabrizio Topatigh (due secondi posti nell’MC2) e per Mirko Pini (due secondi nell’MC3), mentre Luca Piger ha ottenuto un quinto posto nella gara a cronometro MC4. Piazzamenti che testimoniano le ottime condizioni di forma del team, preziosissime in un periodo della stagione davvero ricco di competizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due ori per Canipari, un bronzo per Testa: l’Active Team La Leonessa ride anche agli Europei

BresciaToday è in caricamento