Il Lumezzane riparte da Festa: «Una società storica, piena di entusiasmo»

Il nuovo che avanza in terra valgobbina, Gianluca Festa alla sua prima esperienza nel professionismo dopo gli anni a Cagliari come vice e come allenatore della Primavera: "Lumezzane? Una delle migliori di Lega Pro"

Gianluca Festa è il nuovo che avanza, il Lumezzane che ricomincia dopo gli anni di Davide Nicola, dopo la stagione non certo memorabile dell’ultimo anno calcistico. Classe 1969, ci si ricorda di Festa più per il suo trascorso in campo che in panchina, in fondo è allenatore novizio o quasi, ha allenato solo le giovanili del Cagliari, ha passato un anno a fare il vice. Prima avventura da professionista per il centralone che ha giocato anche con Roma e Inter, e poi invece è tornato a casa, è tornato a Cagliari.

“Sono molto felice – ha detto al Bresciaoggi – Faccio un lavoro bellissimo, sono carico d’entusiasmo. Ma qui a Lumezzane l’entusiasmo si moltiplica: sono curioso di iniziare, di misurarmi con un campionato come la Prima Divisione. Il Lume è una società storica, che lavora bene con i giovani, ha grande credito nelle altre piazze. Una bella vetrina, per calciatori e allenatori, una squadra che sa valorizzare i suoi talenti. Un bell’esempio di gestione oculata, uno dei migliori in Lega Pro”.

Le giuste parole, tanto per cominciare. Insieme a lui il fedele preparatore Alessandro Spaggiari, e magari qualche giovane cagliaritano direttamente dalla Primavera rossoblu. “Ma la rosa già mi soddisfa – ancora Festa – Ho visto molti dvd, ho individuato giocatori di buona qualità. Se qualcuno arriverà, dovrà già essere pronto per la Lega Pro. Anche i giovani, ma quelli giusti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento