Il Brescia tra mercato e Zambelli: «Ho tanta voglia di giocare»

Nel pomeriggio il capitano ha risposto alle domande dei giornalisti: "Finalmente torno in campo, non mi era mai successo di restare fuori così tanto per una squalifica". E il Brescia si muove sul mercato, in entrata e in uscita

Marco Zambelli torna in campo, da titolare, e questa è una bellissima notizia. Bellissima per la squadra e i tifosi, bellissima anche per il capitano: “Posso dirlo ad alta voce: finalmente! Ho sofferto moltissimo in queste tre settimane, non mi era mai successo di restare fuori così tanto per una squalifica”. Tre partite che non sono andate benissimo, in cui si poteva fare meglio: “Dagli spalti vedi cose di cui dal campo non ti puoi rendere conto. Sfumature che quando stai giocando ti sfuggono. Ammetto che non mi è piaciuto l’atteggiamento con l’Albinoleffe, troppo remissivo. Ho apprezzato invece quello del primo tempo di Varese, dove tutti si aiutavano”.

E se Beppe Scienza si auspica un gradito ritorno alla vittoria, e magari sette punti in tre partite, la sfida con il Bari nasconde soltanto parzialmente le voci di mercato che circondano le Rondinelle. Si parla ancora di una punta per gennaio, nonostante l’esperimento Juan Antonio a fianco di Jonathas, e dopo Ardemagni e Pellè torna d’attualità Babacar (di cui si era parlato quest’estate), mentre in questi giorni la stampa non solo locale ha richiamato l’attenzione su Daniele Vantaggiato, ex giovane promessa di Bari e Rimini, ora in panchina (e tribuna) a Bologna dopo una buona stagione a Padova nel 2010/2011.

Tra gli outsider un semisconosciuto ma dalle buone prospettive. Almeno così dicono: si chiama Sasha Cori, attaccante di peso e di sponda, di proprietà del Cesena e attualmente in campo con la maglia della Carrarese. Ma prima del mercato in entrata si devono risolvere i nodi del mercato in uscita: ancora in stallo il doppio trasferimento portoghese di Leali e Salamon, nuove voci arrivano per gioiellini come Daprelà e El Kaddouri.

Il giovane svizzero gioca all’inglese, e piace alle squadre inglesi. In ordine (sparso) West Ham, QPR e un terzo club di cui si sa poco, oltre ai soliti italiani come Lecce o Sampdoria. Omar tempo fa era stato accostato addirittura al Milan dei fenomeni: più realistico, e più concreto, l’interesse del Genoa. Ogni trasferimento è lecito, questo è chiaro. Ma aspettando almeno giugno.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento