rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Calcio

Vialli, il ricordo commosso dell’amico e compagno Mario Montorfano

Furono compagni di stanza nella Cremonese dal 1981 al 1984

La morte di Gianluca Vialli è stata accolta con sgomento dentro e fuori il mondo del calcio perché Gianluca non è stato soltanto un grande calciatore come difficilmente se ne vedono, ma anche una grande persona capace di trasmettere forza e speranza a tanti malati lottando contro un male atroce. Tanti i ricordi commossi, soprattutto quelli degli amici più cari come il bresciano doc Mario Montorfano, compagno di squadra e di stanza di Vialli alla Cremonese dal dal 1981 al 1984.

Contattato da Luca Bertelli per il Corriere della Sera, Mario Montorfano ha ricordato quando quando nel 2019 organizzò una sorpresa al gruppo storico grigiorosso portando anche Vialli alla cena: “Furono brividi veri. Luca era già malato, ma era il primo a scherzare come sempre. Un predestinato: veloce, furbo, intuitivo. lo un difensore ruvido, anche se con la Samp non me lo fecero marcare”. Allenati dal tecnico Emiliano Mondonico, Gianluca Vialli e Mario Montorfano furono due pilastri della storica e giovane Cremonese: “Si rideva, ma abbiamo fatto la storia del club e Gianluca quella del calcio italiano”. L’ultimo aneddoto di un’amicizia senza tempo risale agli Europei del 2021: “Mandai gli auguri di compleanno il 9 luglio 2021 mentre era agli Europei: mi fece una videochiamata da Wembley. Ho cercato di portarlo allo Zini per Cremo-Samp, a fine ottobre, ma era in terapia. Resta il rimpianto di non averlo salutato, però posso raccontare di essere stato suo amico. Un vanto per me”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vialli, il ricordo commosso dell’amico e compagno Mario Montorfano

BresciaToday è in caricamento