rotate-mobile
Calcio

Sconfitta e di nuovo due espulsi per il Breno: vittoria del Brusaporto per 3 a 1

Il Breno ricommette gli stessi errori: perde in casa contro il Brusaporto per 3 reti a 1 ma soprattutto raccoglie nuovamente due cartellini rossi e termina la partita in 9

Il Breno raccoglie la seconda sconfitta stagionale nella settima giornata del campionato di serie D. Una sconfitta maturata nello stadio di casa, il comunale Tassara, contro il Brusaporto per 3 a 1 a favore della squadra ospite. In questa sfida sono tornati i problemi che avevano caratterizzato le prime uscite stagionali del Breno: al fischio finale dell’arbitro Fichera, la formazione bresciana era in 9 uomini. Non una novità, la squadra fino ad ora ha maturato infatti ben 5 espulsioni e 19 ammonizioni nelle prime sette giornate di campionato.

Nel match contro il Brusaporto la squadra di mister Tacchinardi è andata in doppio svantaggio nel corso del primo tempo: al 26’ Iori trova un’ottima traiettoria da una posizione defilata e porta avanti la squadra, il raddoppio arriva al 42’, sempre con Iori, su calcio di rigore. Un primo tempo ricco di disattenzioni ed errori tecnici da parte del Breno, il quarto d’ora di pausa però non ha permesso alla formazione bresciana di ricaricare le batterie perché il secondo tempo è stato giocato sugli stessi livelli del primo. In più si aggiungono i due rossi che hanno compromesso la partita in modo definitivo, per quanto già indirizzata. Al 13’ della ripresa viene espulso Goglino per un intervento ai danni di Valsecchi, l’arbitro non ha dubbi ed estrae il rosso diretto. Venti minuti più tardi, allo scoccare della mezz’ora di gioco, è Tagliani ad essere espulso per somma di ammonizioni. Qualche giro d’orologio più avanti, il Breno subisce la terza rete con Vitali. Il gol della bandiera è siglato da Mauri al 38’, autore di un buon destro al volo, ma è troppo tardi per ribaltare la partita.

Al termine della sfida mister Tacchinardi non si nasconde e sostiene come la sconfitta sia meritatissima, frutto di un approccio sbagliato dal primo all’ultimo minuto di gioco: “Sconfitta meritatissima, figlia di un brutto primo tempo, tantissimi errori tecnici e da un atteggiamento sbagliato. L’abbiamo approcciata malissimo, nonostante il 2 a 0 però ho cercato di far capire ai ragazzi che era importante rimanere in partita ma il secondo tempo è stato peggio del primo. Abbiamo preso di nuovo due rossi ed è un aspetto su cui dobbiamo lavorare perché così si compromettono le partite, questo prescinde dal livello degli arbitri che non può essere un alibi. Dobbiamo imparare che possiamo anche avere una battuta d’arresto ma dobbiamo sempre rimanere in partita e non prendere questi cartellini rossi gratuiti. Non possiamo affrontare la prossima partita con lo stesso atteggiamento di oggi ma sono sicuro che i ragazzi l’abbiano già capito.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconfitta e di nuovo due espulsi per il Breno: vittoria del Brusaporto per 3 a 1

BresciaToday è in caricamento