rotate-mobile
Calcio

Pep Guardiola ricorda Mazzone con la maglia dell’iconica corsa sotto la curva dell’Atalanta

“Mazzone è stato come un padre”. Così Guardiola al termine della partita con il Newcastle

A Pep Guardiola non è bastata la vittoria del suo City sul Newcastle per trovare il sorriso. La morte di Carletto Mazzone ha colpito anche il tecnico catalano che è arrivato in conferenza stampa post partita indossando una maglia raffigurante l’iconica corsa di Mazzone sotto la curva dell’Atalanta dopo il gol del tre pari raggiunto nei minuti di recupero. Era il 30 settembre 2001, giorno speciale per i tifosi del Brescia così come per Guardiola che per la prima volta faceva il suo ingresso (da spettatore, con le Rondinelle esordì la settimana successiva contro il Chievo Verona) allo stadio “Rigamonti”. Da quel giorno il legame tra Carletto e Pep divenne indissolubile tanto che nel 2009 Guardiola volle Mazzone allo stadio “Olimpico” di Roma in occasione della finale di Champions League che vinse con Barcellona contro il Manchester United.

Al termine della partita contro il Newcastle, appena s’è seduto davanti ai giornalisti, Pep Guardiola ha subito voluto ricordare Mazzone con queste parole:

“Oggi Carlo Mazzone, mio allenatore ai tempi del Brescia, se ne è andato ed è un giorno molto triste. È stato una leggenda per il calcio italiano, ha avuto un grandissimo impatto su tutti, dai calciatori a Presidenti. Per me è stato come un padre, quando sono arrivato in Italia mi è stato vicino in momenti molto duri (Guardiola fu accusato di doping e squalificato per sei mesi, salvo poi essere assolto da ogni accusa sei anni dopo). Mando un grandissimo abbraccio a tutta la sua famiglia. La maglietta di Mazzone? Me l'ha mandata qualche tempo fa Edoardo Piovani (storico e attuale Team Manager del Brescia) e oggi l'ho voluta indossare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pep Guardiola ricorda Mazzone con la maglia dell’iconica corsa sotto la curva dell’Atalanta

BresciaToday è in caricamento