Calcio

Di nuovo in inferiorità numerica: il Breno non va oltre al pareggio contro la Folgore Caratese

La quarta giornata di campionato di serie D vede il Breno scontrarsi contro la Folgore Caratese, il punteggio finale è 2 a 2 con il Breno che termina l’incontro in 10 uomini

Il turno infrasettimanale di serie D tra Breno e Folgore Caratese si gioca praticamente su un tempo, succede tutto nei primi 45’ minuti di gioco allo stadio comunale di Breno. La sfida termina con un pareggio, 2 a 2, ma ancora una volta il Breno conclude l’incontro in inferiorità numerica.

Ad aprire le marcature è la Folgore Caratese con una rete siglata da Kouda al 13’ di gioco, segue il pareggio del Breno una quindicina di minuti più tardi grazie a Brancato. Al 36’ l’arbitro assegna il primo rigore della giornata a favore del Breno: si incarica della battuta Melchiori che non sbaglia, la squadra passa dunque a condurre con il punteggio di 2 a 1.  Al 38’ però si verifica l’ennesimo blackout difensivo per la squadra di mister Tacchinardi: Perez commette il secondo fallo da ammonizione e viene espulso, lasciando la squadra in 10 uomini e causando un calcio di rigore. Melchiori della Folgore si incarica della battuta e non sbaglia: il punteggio torna in parità. Il secondo tempo è pura difesa del risultato da parte del Breno, eccetto una sortita in avanti nei primissimi minuti che però non desta preoccupazione al portiere avversario.

Al termine della sfida, mister Tacchinardi ha parlato di come la squadra non possa ogni volta concedere un tempo di gioco in superiorità numerica agli avversari. Si è però detto soddisfatto del punto portato a casa per come si era messa la partita: “Sono contento del punto, ancora secondo me un’ottima prestazione ma c’è il rovescio della medaglia: un’altra espulsione che ci ha lasciato in inferiorità numerica. Abbiamo espresso una buona qualità di gioco anche se abbiamo iniziato subito contratti, poi abbiamo raggiunto il meritato vantaggio ma un’altra dormita sul loro secondo gol ha condizionato poi il secondo tempo, dove abbiamo fatto quasi solo fase difensiva. Sia domenica che oggi non ci siamo giocati la partita come dovevamo a causa dell’inferiorità numerica, giocando sempre così non si riesce a vedere il lavoro che fanno i ragazzi in settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di nuovo in inferiorità numerica: il Breno non va oltre al pareggio contro la Folgore Caratese

BresciaToday è in caricamento