rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Calcio

Il Desenzano contro la violenza sulle donne

Questo fine settimana tutte le squadre scenderanno in campo con un segno rosso sul volto

Il Calcio Desenzano scende in campo non solo per giocare a pallone, ma anche per sensibilizzare i propri tesserati e i propri tifosi su tematiche importanti. Da sempre impegnata nel sociale, la società gardesana ha deciso di dare il proprio contributo anche in occasione del 25 novembre, la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

“Il Desenzano dà un calcio alla violenza sulle donne”, è il messaggio ben preciso che il Club del Presidente Roberto Marai ha voluto lanciare e al quale darà seguito questo fine settimana quando tutti giocatori scenderanno in campo in tutte le gare con un segno rosso sul volto per simboleggiare la vicinanza ed il supporto a tutte le donne vittime di soprusi, violenza e prevaricazione.

Testimonial della campagna contro la violenza sulle donne sono stati il difensore della prima squadra Mattia Alborghetti in rappresentanza del Calcio Desenzano e Ambra Mariotto atleta del Calcio Femminile della squadra del Desenzano.

Di seguito il comunicato della Società.

Il Calcio Desenzano da sempre sensibile alle problematiche sociali e in modo speciale a quelle che coinvolgono le donne, anche oggi nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, vuole dare il suo contributo alla campagna di sensibilizzazione. 

Istituita dalle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999, nella sua risoluzione si legge “… è una delle violazioni dei diritti umani più diffuse, persistenti e devastanti che, ad oggi, non viene denunciata, a causa dell’impunità, del silenzio, della stigmatizzazione, della vergogna che la caratterizzano”.

Fonte immagine: Calcio Desenzano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Desenzano contro la violenza sulle donne

BresciaToday è in caricamento