rotate-mobile
Calcio

Cellino: “Valuterò se rientrare. Sono ottimista, ma sono stati due anni pesanti”

Le dichiarazioni rilasciate da Massimo Cellino al Corriere della Sera

Le sorti del Brescia continuano a essere incerte e la settimana travagliata sembra non avere un punto e a capo. Alle dimissioni dalla carica di Presidente comunicate martedì pomeriggio ha fatto seguito il Consiglio del Cda che, riunitosi venerdì, le ha invece respinte chiedendo un ripensamento. E proprio su questo ripensamento Massimo Cellino ha rilasciato alcune dichiarazioni raccolte da Luca Bertelli per il Corriere della Sera: “Valuterò se rientrare e, se lo farò, sarà solamente per gestirne la cessione e mantenerne il valore patrimoniale. Non posso difendermi in tribunale e nello stesso tempo dedicarmi con il giusto impegno alla squadra. Perciò sentirò i miei legali a proposito e deciderò nei prossimi giorni senza farmi coinvolgere emotivamente. Sono sicuro di aver ragione in tribunale, ma i tempi della giustizia italiana non consentono molto ottimismo. E questi sono stati due anni molto pesanti“.

Le parole rilasciate da Massimo Cellino testimoniano il momento di difficoltà societario e personale. All’incertezza sul futuro, però, si apre lo spiraglio della cessione che finora Cellino non aveva mai seriamente preso in considerazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cellino: “Valuterò se rientrare. Sono ottimista, ma sono stati due anni pesanti”

BresciaToday è in caricamento