menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo il pareggio con l'Empoli, Calori chiede più incisività sotto porta

"I gol segnati rispetto alle occasioni create sono pochi. Però non sono preoccupato, credo sia solo un momento sfortunato"

Ripresa degli allenamenti per le Rondinelle dopo la gara di sabato contro l’Empoli. Ieri, prima della seduta, l’allenatore del Brescia Calcio Alessandro Calori ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del centro sportivo San Filippo:

Alessandro Calori, il Brescia esprime un bel gioco, crea molte occasione ma non riesce a concretizzarle…
“Si, i gol segnati rispetto alle occasioni create sono pochi. Però non sono preoccupato, credo sia solo un momento sfortunato.  Riuscire a costruire  molto durante la gara è un fattore positivo, siamo sulla strada giusta. Dobbiamo solo migliorare in qualche piccolo particolare.”

Contro il Modena a centrocampo aveva giocato Scaglia, contro l’Empoli Rossi… Sta cercando la giusta alchimia fra i centrocampisti?
“Ho fatto delle variazioni in quel reparto per avere le qualità che secondo me servivano nelle varie partite. La possibilità di cambiare i giocatori all’interno di un reparto è positiva, mi permette di avere più soluzioni. Contro l’Empoli ho fatto la scelta Rossi per avere una soluzione diversa in zona offensiva. Tenendo presente le partite precedenti giocate dall’Empoli sapevo che era una squadra che si chiudeva molto bene e lasciava pochi spazi. Scaglia per caratteristiche è un calciatore che ha una buona corsa che può sfruttare, come ha fatto con il Modena se ci sono gli spazi. Ho preferito perciò Rossi che ha maggiori qualità nel dribblare l’avversario e creare superiorità numerica.”

Lasik sembra essere ormai diventato un titolare fisso…
“Ha fatto bene, al di là del gol. Ma deve fare meglio, come del resto tutta la squadra deve migliorare. Nessuno ha il posto sicuro.”

E’ soddisfatto del contributo dato fino ad oggi da Fausto Rossi?
“Con la Juve Stabia ha fatto un bell’assist, non ha giocato delle grandi partite ma per le qualità che ha può dare qualcosa in più alla nostra squadra. Deve acquisire il ritmo partita: lui come altri giocatori sono arrivati a preparazione ormai conclusa, perciò deve assimilare sempre alcuni movimenti di squadra e affinare l’intesa con i compagni.”

Victor Saba è un calciatore non ancora utilizzato. Non è ancora pronto per giocare nel campionato italiano?
“Il ragazzo ha qualità tecniche importanti. Lo vedo come seconda punta o trequartista. Lo stiamo preparando per affrontare al meglio la stagione: deve abituarsi a questo tipo di calcio.”

Oggi la classifica del Brescia dice 9 punti in 7 giornate: sperava di averne di più?
“Mancano dei punti, almeno per quanto abbiamo fatto vedere sul campo. Sto cercando insieme al mio staff di dare una consistenza alla squadra. Stiamo cominciando ad avere una buona personalità. Miglioreremo in convinzione e in sicurezza. Come dico sempre ai miei ragazzi, bisogna lavorare con l’obiettivo di fare qualcosa di straordinario.”

I nuovi arrivi a centrocampo non stanno trovando molto spazio…
“No, ma hanno delle qualità molto interessanti. Sono solo molto giovani, alcuni di loro disputano la loro prima stagione fra i grandi. Non posso caricarli subito di eccessive responsabilità. Devono fare un percorso di preparazione che porterà a vederli sempre più spesso in campo.”

Tornando alla gara di Empoli, secondo alcuni suoi giocatori gli ultimi 30’ non siete riusciti a proporre il vostro gioco perché molto stanchi dopo le 3 gare in una settimana…
“La stanchezza non può essere una scusante. Di sicuro è stato un fattore che ha influito, però se eravamo stanchi dovevamo tenere la palla, con un buon possesso avremmo corso molto meno. Credo che l’abbassamento del baricentro della squadra sia dovuto a diversi fattori, non solo alla stanchezza.”

Da alcune giornate si intravede nella squadra l’aggressività che lei ed anche il Presidente Corioni chiedevate…
“Nella gara di Vicenza e nella partita interna con il Modena lo siamo stati. A Empoli siamo stati aggressivi solo a tratti. Stiamo lavorando molto per migliorare sotto questo aspetto.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid Bollettino Lombardia del 18 aprile 2021: tutti i dati

  • Cronaca

    Party a bordo vasca per 15 persone: tutti denunciati

  • Cronaca

    Auto in fiamme, coppia scende un attimo prima del disastro

  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento