Grande debutto del Brescia in Seria A: le Rondinelle vincono (e convincono) a Cagliari

La squadra di Corini passa alla Sardegna Arena. Dopo due gol annullati (per fuorigioco), decide la partita un rigore di Donnarumma

L'esultanza di Alfredo Donnarumma (onte: Seria A Tim)

Un debutto da tutto esaurito e da applausi a scena aperta per il Brescia Calcio. Le Rondinelle non solo strappano un successo alla squadra di casa davanti al pubblico delle grandi occasioni - sold out la Sardegna Arena di Cagliari - ma convincono anche tifosi e critici.

Buona la prima

Un esordio davvero brillante in linea con le gioie e le prestazioni della scorsa stagione, che avevano fruttato l'agognato approdo in serie A. Il ritorno dopo 8 anni di assenza nella massima categoria è da lacrime di gioia: con ben 8 giocatori alla prima apparizione in A, la squadra guidata da Corini è stata capace di strappare la scena ai padroni di casa del Cagliari - favoriti dal pronostico e sostenuti dal calore del proprio numerosissimo pubblico - dominando il match fino al novantesimo minuto.

Difesa granitica, forma atletica smagliante e capacità di ferire in attacco. Sono questi i tre ingredienti del successo - il primo della storia agguantato in trasferta alla prima apparizione in A - che consente al Brescia di infilare già tre punti in classifica: oro colato in vista della corsa salvezza. 

Due gol annullati

Le Rondinelle cominciano con il piede giusto, quello di Donnarumma che al 12' segna di testa su cross di Bisoli. L'entusiasmo dura lo spazio di pochi secondi perché il gol viene annullato (per fuorigioco) dal Var. Le occasioni non mancano e il Brescia insidia la metà campo dei sardi: al 15' gli ospiti chiedono un rigore - non concesso -; pochi minuti più tardi Rafael respinge in angolo un gran tiro di Bisoli. A bucare la rete dei padroni di casa ci provano, senza successo, anche Palek e Chancellor.

Il copione si ripete anche nella seconda frazione di gioco, che si apre con il gol di testa di Bisoli, ottimamente servito da Chancellor: il guardalinee alza la bandierina e segnala il fuorigioco, costringendo gli ospiti e cominciare da zero.

Il rigore decisivo

La svolta al 7' della ripresa: l’arbitro consulta ancora il Var per un presunto fallo di Cerri in area cagliaritana, concedendo una calcio di rigore al Brescia. Donnarumma si posiziona sul dischetto e non tradisce: tiro e rete che decide il match. Il Cagliari prova a ribaltare il risultato e insidia la metà campo del Brescia, ma la difesa regge e le rondinelle si mettono in saccoccia la prima (sudatissima e meritatissima) vittoria della stagione. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Fabio Volo nella bufera per i commenti su Ariana Grande: la sua replica

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

Torna su
BresciaToday è in caricamento