Lunedì, 18 Ottobre 2021
Sport Mompiano

Brescia-Varese 1-2. Stagione finita, l’ultimo addio al sogno playoff

Al Rigamonti vince il Varese, con merito oppure no. Il Brescia dà il definitivo addio al sogno della promozione, e ora si riparte per costruire una squadra competitiva, anche per la prossima edizione della Serie BWin

Il Varese espugna un Rigamonti tutto bagnato e mette una serie ipoteca sulla sua prossima qualificazione ai playoff, per raggiungere il sogno Serie A. Il Brescia, sconfitto 2 a 1 grazie alle reti di Zecchin e Terlizzi su rigore, passa prima in vantaggio con El Kaddouri ma poi perde piano piano il controllo della gara, non riesce a gestire bene le proprie risorse, pare affaticato alla lunga, e pure sfortunato sotto porta. El Kaddouri e Jonathas sembrano veri trascinatori, ma il loro surplus tecnico e tattico è solo temporaneo.

IL MATCH – Formazione obbligata a causa degli assenti, per fortuna sembrano pienamente recuperati sia Caldirola che El Kaddouri. Parte forte il Varese, con un siluro di Zecchin, riparte ancora più forte il Brescia, in vantaggio al minuto 11 grazie a una bella giocata di Jonathas, che filtra il pallone alla perfezione per l’accorrente El Kaddouri, tutto solo davanti a Bressan per insaccare il vantaggio. Azioni simili, giocate di prima o quasi, e Piovaccari che al ’17 arriva in area piccola e si scontra col numero uno avversario, costretto a uscire poco dopo. Giusto in tempo per parare la bella conclusione di Rossi, da oltre 20 metri. Sembra tutto facile, e invece ecco il Varese: occasionissima Granoche, poi pareggio di Zecchin, dopo una gran volata da sinistra di Rivas, che quando parte non lo ferma nessuno.

Nella ripresa il gioco lo fanno ancora gli ospiti, fin dall’inizio. Granoche sfiora il gol dopo ‘7, su indecisione di Zoboli e De Maio, i varesini guadagnano forse troppi corner, Piovaccari tenta il contropiede ma viene steso da Grillo. Nel mezzo qualche cambio, una mischia sfortunata, e il rigore che questa volta viene dato al Varese: il minuto è il ’30, Caldirola la stoppa proprio di mano, Terlizzi dal dischetto insacca con un bel rasoterra. Calori le prova tutte, mette dentro Foti e Cordova, proprio il cileno impegna da fuori Moreau. Altra occasione biancoblu, pochi minuti dopo, ma il tempo scorre inesorabile, la sconfitta pesa come un macigno.

POST PARTITA – Con questa sconfitta anche la matematica ci impone di rimettere i piedi per terra, saldamente ancorati al suolo. La promozione era una chimera, e tale è rimasta, e partita come questa non fanno che confermare quanto già detto prima e durante la stagione, il gap con determinati avversari è troppo ampio, e le belle partite a cui il Brescia a volte ci ha abituato hanno alimentato una grane illusione. E’ bellissimo sognare, partita dopo partita, è bellissimo immaginarsi un Brescia che davvero poteva spaventare i mostri sacri di questa Serie B, anche solo per un momento. Ma il calcio è questo, e quello che è giusto è giusto.

LE PAGELLE

TABELLINO

BRESCIA-VARESE

BRESCIA: Arcari, Mandorlini, De Maio, Caldirola, Zoboli, Dallamano, Budel, Rossi, El Kaddouri, Piovaccari, Jonathas. All. Calori
VARESE: Bressan (’28 Moreau), Pucino, Troest, Terlizzi, Grillo, Zecchin, Kurtic, Cacciatore, Rivas, Neto Pereira, Granoche. All. Maran

Marcatori: '11 El Kaddouri, '43 Zecchin, '76 Terlizzi (rig)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia-Varese 1-2. Stagione finita, l’ultimo addio al sogno playoff

BresciaToday è in caricamento