Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Serie C: sfuma il sogno promozione del Tennis Forza e Costanza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Il Tennis Forza e Costanza ce l'ha messa tutta, ma anche stavolta la fortuna ha deciso di voltare le spalle. Nel 2016 il club bresciano si guadagnò i play-off del campionato di Serie C ma pescò subito la corazzata Tennis Club Lecco, poi promossa in B e oggi al comando del proprio girone, mentre a 12 mesi di distanza a stoppare i bresciani a un soffio dal tabellone nazionale sono stati i rivali dell'Eco Sport di Samarate (Varese), una delle formazioni più competitive in gara.

E così l'ottimo campionato di Serie C costruito ai piedi del Castello, che aveva visto la formazione capitanata da Marco Guerini chiudere al secondo posto nel Girone 6 grazie ai successi contro gli altri bresciani del New Tennis Concesio e i brianzoli del Club Tennis Ceriano Laghetto, si è chiuso con un k.o. per 5-1 nella difficile trasferta nel varesotto, decisa già dopo i singolari per le sconfitte di Alberto Lazzari, Riccardo Mevolli, Leonardo Bezzi e Alessandro Tabacchini.

Nei match d'inizio giornata i primi due sono riusciti a vincere il set d'apertura, alimentando il sogno di una grande impresa, ma poi il livello del quartetto composto da Massimiliano De Pasquale (2.4), Andrea Minerva (2.5), Lorenzo Castiglioni (2.6) e Matteo Corbetta (2.8) ha fatto la differenza, ribaltando la situazione e conquistando il turno decisivo per il passaggio alla fase nazionale.

Per il Forza e Costanza l'unico punto è arrivato dal doppio Guerini/Bezzi, e ci sono ben pochi rimpianti, se non per quel primo posto del girone mancato per un soffio. Un piazzamento che avrebbe permesso ai bresciani di evitare una delle prime classificate degli altri gruppi, e avere dunque maggiori chance di avanzare ancora nel tabellone a eliminazione diretta.

"Purtroppo il sorteggio non ci ha dato una mano - spiega il capitano (e consigliere del club) Marco Guerini - e la formazione rivale contava su quattro giocatori di Seconda Categoria, tutti giovani e molto preparati fisicamente. Il nostro è un buon team, ma quasi tutti i giocatori lavorano nel mondo del tennis come insegnanti, e nessuno gioca più tornei con continuità. Un fattore che, con singolare e doppio da disputare nello stesso giorno, e specialmente contro avversari come quelli incontrati a Samarate, può diventare determinante". Tuttavia, il bilancio del campionato targato F&C è comunque molto positivo, visto il team composto interamente da giocatori di terza categoria, eccetto il 2.7 Tabacchini.

"Per questa squadra - continua Guerini - quello raggiunto è un grande risultato. Siamo felici così, e consapevoli che per puntare a qualcosa in più è necessario l'innesto di un altro giocatore di buona classifica". Una possibilità non così remota. "Bisognerà fare alcune valutazioni - chiude - ma da parte del club c'è la volontà di puntare alla Serie B. Così come la speranza che qualche giovane del vivaio possa raggiungere un livello tale da venire presto inserito in rosa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C: sfuma il sogno promozione del Tennis Forza e Costanza

BresciaToday è in caricamento