Tennis, il Forza e Costanza tiene duro: “Pronti a ripartire col sostegno dei nostri partner”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Come per tutti i circoli d’Italia, anche per il Tennis Forza e Costanza il 2020 è stata una stagione molto complicata, fra chiusure ed eventi cancellati. Ne ha fatto le spese anche la tredicesima edizione degli Internazionali femminili di Brescia, finito nella lista dei tanti tornei prestigiosi del calendario italiano annullati a causa della pandemia. Ma il 2020 del club del Castello ha riservato comunque qualche nota positiva. Una delle più belle è arrivata proprio sul fronte torneo, grazie alla vicinanza di tutti i partner storici dell’evento.

“Malgrado la cancellazione – dice la presidente Anna Capuzzi Beltrami – i nostri sponsor hanno deciso di rimanere comunque al nostro fianco, sostenendo le altre attività che siamo riusciti a portare avanti. Una bella prova di solidarietà e attaccamento al nostro progetto. Significa che credono in noi e il loro affetto, confermato anche in tempi difficili, ha rappresentato una grande iniezione di fiducia per il futuro”. Un futuro che per ora resta incerto, visto che giugno (il mese che da anni ospita l’evento) non è così lontano, ma da parte degli organizzatori c’è l’intenzione di tornare in pista già nel 2021. “Ne abbiamo già parlato – continua la presidente – e abbiamo il desiderio di provarci, ma purtroppo non dipende solo da noi, e la situazione attuale non è delle migliori. L’eventualità di giocare con un numero di spettatori limitato, o addirittura a porte chiuse, può diventare un problema. In più non va dimenticato che per organizzare un torneo come il nostro è necessario muoversi con grande anticipo. Quindi è ancora presto per fare progetti concreti”.

Torneo a parte, l’altra nota positiva del 2020 del Tennis Forza e Costanza sta nelle prestazioni della squadra di Serie C, interamente composta dai giovani del vivaio, capaci di chiudere la fase a gironi da imbattuti con due successi e un pareggio. Non è bastato per condurli al tabellone regionale che metteva in palio le promozioni, in virtù di una differenza fra vittorie e sconfitte peggiore rispetto ai rivali della Motonautica Pavia, ma il campionato ha comunque rappresentato per i ragazzi un’importante occasione per crescere e fare esperienza, e lascia ben sperare per il futuro.

Al team capitanato da Marco Guerini basterà lavorare sui dettagli per presentarsi ancora più forte nel 2021, per provare finalmente a tornare nelle categorie nazionali. Sarà uno degli obiettivi del club in vista del prossimo anno, insieme a quello di confermare i numeri della scuola tennis diretta da Alberto Paris, con centro operativo nella sede di via Signorini, e di continuare a lavorare per costruire un vivaio sempre più ricco. Augurandosi che si possa tornare a vivere una stagione al cento per cento.

Torna su
BresciaToday è in caricamento