Beppe Scienza: “Primi esami superati, ora serve continuità”

"Ora viene il difficile: dobbiamo fare più punti possibili per mantenere intatto lo spirito e il morale". Il tecnico delle Rondinelle si prepara alla trasferta di Modena con una certezza: "Unico obiettivo? La salvezza"

Tre partite in una settimana per continuare sulla strada già battuta, il primo posto in classifica e tanti punti da accumulare per raggiungere il prima possibile l’unico obiettivo veramente dichiarato, la salvezza. Il Brescia Calcio sarà sabato a Modena, poi in casa con il Gubbio e ancora fuori, a Padova: mister Beppe Scienza spesso cambia discorso, è molto bravo a non sbilanciarsi, o a non volersi sbilanciare. “Gli obiettivi restano quelli, quelli prefissati ad inizio stagione. Il Brescia deve salvarsi, i giovani devono valorizzarsi. Se poi dopo Natale la classifica sarà ancora interessante potremo smetterci di nasconderci”.

Dopo un paio di giorni di riposo il Brescia riprenderà ad allenarsi oggi pomeriggio. Riposo meritato, la bella vittoria con il Cittadella è servita a dare nuovo morale, a dare nuove sicurezze. La squadra ha già una sua ossatura, i titolari della stagione si sono già delineati, ma è bello che tutti quanti si sentano partecipi al nuovo progetto biancoblu: “Che gioia per il rientro di Paghera – continua Scienza – e che dire di Dallamano? Il suo sorriso, quando ho diramato la formazione, mi ha dato forza, lui mi ha fatto capire che di partite in campionato ne giocherà comunque tantissime”.

Senza dimenticare i titolari, Budel è una certezza in mezzo al campo, un metronomo vero, El Kaddouri e Juan Antonio alternano prestazioni strepitose ad altre un po’ meno brillanti, ma il singhiozzo in fondo è un sintomo giovanile. “Budel anche con il Cittadella è stato sorprendente, è un atleta serio che si sta allenando bene. Sembra che abbia più stimoli di quando giocava in Serie A! Juan Antonio? Nessuna bocciatura, è stato malissimo nell’intervallo e ho dovuto sostituirlo. El Kaddouri invece è stato fantastico, ha sbagliato poco, un vero vulcano di iniziative”.

Ci si avvicina ai prossimi match con qualche emergenza in più, sta al mister e agli stessi giocatori sapersi ora gestire al meglio. Ancora ko Marco Zambelli, non ci saranno nemmeno Nicola Leali e Fabio Daprelà, impegnati rispettivamente con la nazionale azzurra Under 19 e con la Svizzera Under 21: buone notizie invece per Adam Vass, ma che può contare su un eccellente sostituto come Bartosz Salamon.

A Modena il capitano sarà ancora Budel, da tre partite trascinatore in campo e fuori con la fascia al braccio: “Voglio finire qui la carriera, mi sento davvero bene. In una città che ormai è anche un po’ mia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento