Sport

Il Brescia a Storo con 33 giocatori: in gruppo anche Caracciolo

Secondo giorno in terra trentina per i ragazzi allenati da Beppe Scienza. L'Airone ha raggiunto i compagni questa mattina: "Vorrei rimanere in Serie A, al Rubin Kazan preferisco le italiane". Zambelli orgoglioso capitano

Il Brescia Calcio è arrivato ieri a Storo (Tn) nella Valle del Chiese per completare la parte finale del ritiro precampionato . Giuseppe Scienza ha a disposizione ben 33 giocatori, De Maio e Caracciolo compresi, mentre Alessandro Diamanti è rimasto a casa in attesa del concludersi definitivo del suo trasferimento al Bologna in comproprietà. Domani la prima amichevole del ritiro trentino, contro l’Oradea (Serie B rumena) presso il centro sportivo Grilli, ingresso sei euro, poi ci saranno una rappresentativa locale (4 agosot), l’Albinoleffe (7 agosto a Desenzano) e la Feralpi (10 agosto a Salò).

In ritiro la squadra 2011/2012 si sta già lentamente delineando. Una certezza è capitan Marco Zambelli, orgoglioso della fascia che indosserà nei prossimi anni: “A Temù abbiamo ritrovato l’entusiasmo, ce lo siamo cucito addosso nei 20 giorni di Valcamonica. Per i prossimi sette giorni l’unico pensiero sarà correre e lavorare per arrivare in forma alla prime partite che contano. Sono il capitano e intendo rimanere a Brescia”.

Caracciolo invece, che ha raggiunto i compagni questa mattina, pensa al suo futuro lontano da Brescia: “Mi piacerebbe rimanere in Serie A. Ero pronto ad andare a Bologna, ne ero entusiasta, poi non se n’è fatto più nulla e non ho capito il perché. Ho parlato con il Siena, c’è una trattativa con il Chievo.  Rubin Kazan? Preferisco che si muova qualcosa in Italia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Brescia a Storo con 33 giocatori: in gruppo anche Caracciolo

BresciaToday è in caricamento