Sport Mompiano

Brescia-Grosseto 2-1. Fausto Rossi e due gol da ricordare: «Bene così!»

Al Rigamonti si sonnecchia, due gol in due minuti nel primo tempo, il vantaggio del giovane Rossi e poi tanta melina, poche emozioni e qualche perplessità. Troppi brividi nel finale, poteva andare anche peggio

Il Brescia batte il Grosseto quasi senza saperlo, recupera lo svantaggio e si porta sul 2 a 1 tutto grazie a Fausto Rossi, giovane centrocampista di proprietà Juventus che oggi ha trascinato la squadra per una vittoria che, a dirla tutta, non è proprio così meritata. Calori sceglie una punta sola e al Brescia manca la profondità, per fortuna che in mezzo al campo c’è qualcuno in più degli altri. Non che il Grosseto fino a ’20 dalla fine abbia fatto grandi cose: ma che fatica nel finale, che confusione. E anche che fortuna.

IL MATCH – La partita comincia piano, come da copione. Movimenti lenti ma belli a vedersi, e una buona intesa tra El Kaddouri e Fausto Rossi. Prima occasione vera sui piedi di Mancino, doppia finta in area e gran sinistro respinto da Arcari, anche se un po’ di responsabilità in negativo se le meritano gli indecisi Daprelà e Vass. Al ’24 una punizione di Piovaccari, gran botta ma deviata in corner, al ’26 bel cross di El Kaddouri per Zambelli, che non ci arriva per un soffio. Cresce il Grosseto, con Calderoni e perché no anche Caridi, fino al vantaggio di Mancino, gran colpo di testa e Arcari battuto. Un minuto dopo Fausto Rossi agguanta al pari, ancora di testa, ancora su cross dalla sinistra.

Il Brescia parte più deciso, ma non troppo. E allora ci pensa ancora Fausto Rossi, che già nel primo tempo aveva fatto vedere grandi cose. Da fuori area prende la mira e carica il destro, deviato quanto basta per spiazzare Narciso, e portare il Brescia in vantaggio dopo poco più di 10 minuti. La reazione del Grosseto non c’è, a volte sembra esserci solo Jadid, e i ragazzi di Calori passeggiano in mezzo al campo, senza rischiare e senza distrarsi. Ugolotti cambia qualcosa ma toglie il migliore dei suoi, solo negli ultimi minuti il forcing ospite fa venire i brividi ad Arcari, bravo in due occasioni, una dopo l’altra.

POST PARTITA – Quella che sembrava una partita un po’ così è diventata invece una vittoria da ricordare. Non certo per la prestazione, di quelle che è meglio far finta di niente, sicuramente per il risultato, per come sono arrivati i due gol, per la gran giornata di Fausto Rossi. Il Grosseto è sembrato poca cosa, a parte in quegli attimi, negli ultimi minuti, quando il panico serpeggiava tra le maglie biancoblu e ha concesso a Caridi e Jadid troppi spazi, e due occasioni nitide su cui Arcari si è superato ancora una volta. Bene così, stasera si sorride. E magari ci stava anche un rigore, sul povero Feczesin.

LE PAGELLE

LA CLASSIFICA

TABELLINO

BRESCIA-GROSSETO: 2-1

BRESCIA: Arcari, Zambelli, Martinez, Caldirola, Zoboli, Salamon, Vass, Rossi (’65 Martina Rini), El Kaddouri (’77 Foti), Piovaccari (’71 Piovaccari). All. Calori
GROSSETO: Narciso, Petras, Olivi, Padella, Calderoni, Mancino (’68 Mancino), Crimi, Jadid, Caridi, Alfageme (’72 Consonni), Lupoli (’65 Keko). All. Ugolotti

Marcatori: ’37 Mancino, ’39 e ’58 Rossi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia-Grosseto 2-1. Fausto Rossi e due gol da ricordare: «Bene così!»

BresciaToday è in caricamento