rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Sport

Due partite, quattro punti: e il Brescia ingrana la marcia

Dopo il pareggio di Avellino il Brescia batte in casa il Frosinone, una delle presunte grandi del campionato cadetto, e allontana i dubbi figli legittimi di un precampionato disastroso. Il commento di Ciro Corradini

Due partite quattro punti. Dopo il pareggio di Avellino il Brescia batte in casa il Frosinone, una delle presunte grandi del campionato cadetto, e allontana i dubbi figli legittimi di un precampionato disastroso. I sei gol incassati dalla Feralpi Salò, l'eliminazione in Coppa Italia, le prove deludenti fornite della squadra nelle amichevoli d'agosto, avevano attaccato a Brocchi ed ai suoi giocatori piu' perplessità che lustrini su di una giacca di Elton John.

Ma all'arrivo delle partite che contano Caracciolo e compagni hanno risposto sul campo, con prestazioni di sostanza, alle domande relative alla consistenza del gruppo ed alle capacità del suo allenatore. Contro il Frosinone il Brescia ha giocato con lucidità, senza strafare, senza farsi mettere in soggezione dal valore di una formazione che lo scorso anno giocava in serie A e che in serie A non nasconde di voler tornare.

Che poi Marino, il tecnico dei ciociari, affermi che la sua squadra ha costruito cinque nitide palle gol e che non avrebbe meritato di perdere, è un'altra storia che ricorda da vicino quella di certi politici che mentono sapendo di mentire e negano l'evidenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due partite, quattro punti: e il Brescia ingrana la marcia

BresciaToday è in caricamento