Domenica, 25 Luglio 2021
Sport Mompiano

Il Brescia vola verso i playoff. Ma Calori minimizza: «Troppo presto»

Quattro vittorie consecutive e la dedica al compianto Vittorio Mero. Poi il mercato e la prestazione impeccabile di domenica sera, mentre la squadra ha ripreso ad allenarsi. Sabato pomeriggio si va ad Empoli

Detto fatto, Alessandro Calori mantiene sempre le sue promesse. Dopo la dedica di domenica sera non poteva mancare alla messa del Paolo VI, in ricordo dell’amico e compagno Vittorio Mero, scomparso prematuramente a soli 27 anni. La professionalità del mister si riconosce anche in cose come queste: meglio parlare poco ma parlare bene, e zitto zitto ecco il Brescia che risale la classifica, e si avvicina a quella zona playoff che sembrava già un tabù.

“Dobbiamo ancora crescere, dobbiamo ancora migliorare nell’organizzazione – ammette Calori – ma non voglio essere quello che cerca il pelo nell’uovo, e nemmeno la perfezione. Ma contro la Nocerina abbiamo calciato almeno 18 volte verso concetti, e almeno in una decina di occasioni abbiamo centrato la porta”. Una vittoria netta, che dà morale e dà risultato, e che porta il bottino della gestione Calori a quota dodici punti, in quattro partite.

Ma è presto per cambiare ambizione: “Noi dobbiamo pensare solo all’Empoli. Certo, non voglio essere il pompiere dell’entusiasmo, perché più ce n’è meglio è. L’importante è che sia un entusiasmo calcolato, il nostro percorso è molto più lungo di quattro partite. Lo stimolo è quello di migliorarsi sempre, lavorando sempre con il massimo dell’impegno”. Dopo la ripresa degli allenamenti di ieri pomeriggio si continua fino a giovedì al San Filippo, poi la rifinitura del venerdì mattina al Touring di Coccaglio.

E il mercato? “Ci serve un acquisto, un acquisto solo. Ma deve essere un acquisto mirato”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Brescia vola verso i playoff. Ma Calori minimizza: «Troppo presto»

BresciaToday è in caricamento