Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

Bergodi: grande fiducia in questo gruppo, cresceremo ancora

L'allenatore del Brescia Calcio, Cristiano Bergodi, ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del Centro Sportivo San Filippo: "Ok a nuovi acquisti, ma sono contento di questa rosa. Nel girone di ritorno miglioreremo ancora"

Cristiano Bergodi, come sta vivendo la vicenda societaria che interessa il Brescia in questi giorni?
“Sono curioso di vedere cosa succederà, perché in un senso o nell’altro qualcosa dovrà pur succedere. Però sono vicende che non influenzano assolutamente il nostro lavoro sul campo. Anzi, in questi primi tre giorni di allenamento abbiamo ripreso molto bene e i ragazzi si sono allenati benissimo.”

La telenovela sulla possibile cessione della società, però, può creare qualche problema in un periodo di mercato come questo…
“Questo è un altro tipo di discorso, perché è normale che una situazione come questa influenzi per forza di cose anche il mercato. E’ anche vero che in genere le trattative si concludono molte volte verso la fine del mercato. Ora siamo frenati da questo punto di vista dalla questione societaria, ma ho letto chequesta vicenda dovrebbe comunque concludersi, in un senso o nell’altro, in questi giorni.”

Dopo aver incontrato il Presidente Corioni nei giorni scorsi che idea si è fatto di tutta questa situazione?
“Non lo so, sinceramente. C’è grande incertezza. E' una trattativa che può andare in porto oppure no. In questi anni, come ha detto il Presidente, è sembrata esserci la possibilità di un cambio di proprietà imminente tante volte, ma poi alla fine non è successo nulla. Anche per questo motivo mi è sembrato che il Presidente Corioni fosse abbastanza scettico in merito. Io personalmente ho un ottimo rapporto con il Presidente ed è normale che mi auguro possa restare alla guida del Brescia. Dall’altra parte, se dovesse cambiare la proprietà, ci adegueremo senza nessun problema né alcuna preclusione verso i nuovi proprietari.”

Alla ripresa dopo la sosta il Presidente Corioni ha voluto incontrare la squadra…
“Sì, ha semplicemente voluto chiarire la situazione e tranquillizzare i ragazzi, perché comunque tutti noi arrivavamo da un periodo di vacanza e tutto ciò che sapevamo della vicenda l’abbiamo appreso dai giornali. Il Presidente ha detto ai ragazzi di pensare solamente ad allenarsi bene e a lavorare sul campo come si deve per andare a Lanciano e portare a casa i tre punti, che resta il nostro primo obiettivo. Io ho grande fiducia in questa squadra e sono convinto che possiamo disputare un grande girone di ritorno.”

Se alla chiusura del mercato la rosa del Brescia dovesse rimanere invariata, senza acquisti né partenze, lei si riterrebbe soddisfatto?
“Assolutamente sì. Non ho nessun problema a dire che sono contento di giocarmela con questo gruppo e con questi ragazzi. E’ normale che una società, assieme all’allenatore, possa valutare dei possibili inserimenti nella rosa per poter migliorare la squadra. Se dovesse esserci la possibilità di acquistare dei giocatori, magari più funzionali in alcuni ruoli, alla nostra idea di gioco ben venga, altrimenti sono contento di continuare con questa rosa e con questo gruppo in cui ho sempre creduto. E sono convinto che nel girone di ritorno miglioreremo ancora di più.”

Se dovesse rimanere il Presidente Corioni, però, sembra che la società abbia necessità di vendere alcuni pezzi pregiati della rosa…
“Io non ne sarei così sicuro. E’ una questione che valuteremo eventualmente dopo. Abbiamo alcuni giovani interessanti in rosa che hanno disputato una buona prima parte di stagione e sono sicuro che possano crescere ancora e possano migliorare ancora tanto da qui alla fine del campionato.”

Quanto manca a questo Brescia per avere tutta la rosa a disposizione?
“A parte Mitrovic, i cui tempi di recupero sono ancora incerti, tutti gli altri dovrebbero rientrare completamente entro fine mese. Corvia è rientrato in gruppo e in queste due settimane recupererà la condizione fisica ottimale. Anche Freddi ha ripreso ad allenarsi regolarmente, mentre Zambelli sta curando un problema all’adduttore che si è portando avanti in questi mesi: valuteremo più avanti la sua disponibilità per Lanciano. Poi c’è Juan Antonio che a breve dovrebbe riprendere ad allenarsi con la squadra, anche se sta già svolgendo un lavoro differenziato da qualche settimana.”

C’è un giocatore che l’ha stupita più di altri per il suo spirito di adattamento o per il suo rendimento in questa stagione?
“Uno può essere Ahmad Benali, che all’inizio non era tanto considerato. Poi ci siamo parlati e devo dire che si è calato molto bene nel ruolo di interno di centrocampo, sganciandosi molto anche in fase offensiva. Un altro è Paolo Grossi, che si è adattato molto bene in un ruolo che non è il suo naturale e può crescere e migliorare ancora molto in fase difensiva. Comunque tutti hanno dato un grande contributo in questa prima parte di stagione. Anche chi ha giocato meno ha fatto sì che questa squadra abbia subìto finora una sola sconfitta in 14 partite.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bergodi: grande fiducia in questo gruppo, cresceremo ancora

BresciaToday è in caricamento