Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport Via Milano / Via Luigi Bazoli

Il Brescia dei record che non ha intenzione di fermarsi

"La vittoria di Gubbio è la vittoria di tutti". Arcari a quota 900 minuti, Rondinelle imbattute da 10 turni, quinta vittoria consecutiva in trasferta.. meglio andarci piano, con questi numeri siamo tutti ubriachi di Brescia

Vincere a Gubbio non era certo un’impresa impossibile, ma è stata comunque una grande prova di maturità per i ragazzi in biancoblu. Quando c’era da controllare abbiamo controllato, quando c’era da affondare abbiamo affondato. Decimo risultato utile consecutivo, ottava vittoria e quinta in trasferta, una dopo l’altra, cosa mai successa in 100 anni di storia del Brescia. Poi c’è quel tale Michele Arcari, che ad inizio stagione partiva dalla panca, che viaggia a quota 900 minuti di imbattibilità, un’imbattibilità che da quando c’è mister Calori sembra un appuntamento settimanale.

Piano con tutti questi numeri, rischiamo un’ubriacatura prematura. Lo ha detto anche Daprelà, la salvezza è a quota 52 punti e noi siamo solo a 45. Ma prendersi in giro non serve, se non si dice ancora playoff è per scaramanzia, e perché all’andata abbiamo un precedente negativo che a volte aleggia come un fantasma sui campi d’allenamento e sul Rigamonti. “Non fai dieci risultati di fila senza prendere un gol se non hai qualcosa di particolare dentro”, ha detto Calori.

“Abbiamo concesso pochissimo, siamo stati davvero bravi. La vittoria è la vittoria di tutti, un premio meritato. Questo è un gruppo splendido”. Dopo un allenamento in quel di Gubbio la squadra oggi torna al San Filippo, dalle ore 15. Poco prima l’allenatore dei record risponderà alle domande dei giornalisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Brescia dei record che non ha intenzione di fermarsi

BresciaToday è in caricamento