menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brescia-Bari 1-3. Caduta libera con ritmo da retrocessione

Al Rigamonti un'altra sconfitta pesantissima, per come è maturata e perché in fondo è più che meritata. Al vantaggio di Bellomo risponde Jonathas su rigore, nella ripresa il collasso sotto i colpi precisi di Stojan

Inesauribile fonte di delusione il Brescia Calcio di questo finale di 2011, sconfitto anche oggi da un Bari che certo non se la passava benissimo, in rodaggio completo e con una decina di giocatori nuovi rispetto alle ultime stagioni di A e B. Il Brescia cade in casa, e con merito, subisce gol con Bellomo e reagisce su rigore grazie a Jonathas, poi nonostante la superiorità numerica i biancoblu non riescono a incidere, e all’espulsione di Paghera scatta invece la reazione dei pugliesi, che vincono e stravincono con un grandissimo Stojan. E la classifica? Sempre peggio.

IL MATCH – Come si suol dire a Brescia la giornata è uggiosa, l’umidità e il freddo sono i padroni del campo. Almeno per i primi ’20, dove praticamente non succede nulla: qualche piccola scaramuccia offensiva e poco più, squadre imballate e Brescia che mantiene con decisione il possesso palla. Al primo vero affondo degli ospiti ecco il vantaggio: mischia in area e prima conclusione di Marotta, bravo Arcari, poi Bellomo da due passi non può sbagliare. La partita sembra già decisa, e invece no! Alla fine del tempo bel lancio per Jonathas: mette in difficoltà Borghese che dunque è costretto a toccare il pallone con la mano, rigore ed espulsione. Il brasiliano non sbaglia, il Brescia può vincere.

E invece no. In superiorità numerica per metà del secondo tempo le Rondinelle non fanno nulla per portarsi in vantaggio, nessuno ha le capacità per forzare la difesa avversaria. Né prima né dopo: Paghera la tira addosso a Lamanna dopo ’11, Feczesin fa un ottimo movimento su assist di Scaglia ma davanti alla porta la colpisce male, anzi peggio. Al ’25 il secondo giallo a Paghera, tre minuti dopo il vantaggio ospite: pasticcio in difesa e gran giocata di Stojan, appena entrato, Arcari battuto e Bari sul 2 a 1. La reazione bresciana finalmente arriva ma come già detto non ci sono le capacità, e a fronte di quattro occasioni nitide nessuno la butta dentro. E nel recupero, in contropiede, il definitivo ko, ancora con Stojan.

POST PARTITA – Le colpe, le colpe.. Come si può incolpare qualcuno quando è tutta la baracca che traballa? Oggi il Bari ha gestito alla grande la partita, tra i meriti di un immenso Donati e di uno straordinario Stojan, ma contro il Brescia degli ultimi tempi sembrano tutti squadroni. Beppe Scienza nel post partita non ha la forza di parlare, gli mancano le energie che mancano anche ai suoi. In campo sono tutti molli e rinunciatari, i gioielli del mercato brillano solo sulle pagine dei giornali. Speriamo che questo 2011 passi in fretta, e che l’anno nuovo ci porti risultati nuovi!

LE PAGELLE

TABELLINO

BRESCIA-BARI: 1-3

BRESCIA: Arcari, Zambelli, Martinez, De Maio, Mandorlini (’56 Scaglia), Salamon, Budel, Vass (’38 Feczesin), Paghera, Juan Antonio, Jonathas (’80 Maccan). All. Scienza

BARI: Lamanna, Crescenzi, Borghese, Claiton, Polenta, De Falco, Donati, Kopunek, Bellomo (’75 Castillo), Caputo (’65 Stojan), Marotta (’46 Ceppitelli). All. Torrente

Marcatori: ’27 Bellomo, ’45+3 Jonathas (rig), ’74 e ’93 Stojan

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Coronavirus

Barista decide di non chiudere più: già 20 multe per lui e i suoi clienti

Coronavirus

Festa abusiva tra le mura di casa: 4.400 euro di multa per 11 ragazzi

Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento