Sport Via Milano / Via Luigi Bazoli, 7

Mister Calori, un garbato saluto: «A questa città rimarrò sempre legato»

Tante incertezze sul nome nuovo della panchina delle Rondinelle: Giampaolo in vantaggio, De Canio riserva eccellente. Alessandro Calori saluta la città, “Brescia sarà sempre nel mio cuore”

Corioni e Calori: un amore mai sbocciato?

Alessandro Calori di sicuro non è l’unico che sperava in “un finale diverso”, dopo che anche la stessa società ha definito il rapporto professionale con il tecnico come “due anni straordinari”. Ma il nome di Marco Giampaolo (anche se manca ancora l’ufficialità, ora è spuntato pure Gigi De Canio) da tempo circolava, e non solo tra gli addetti ai lavori, o tra le stanze di Via Bazoli, o dello spogliatoio di Mompiano.

Non è bastato quel finale di stagione da ‘big’, quella finale playoff sfiorata dopo il doppio pareggio con il Livorno. “L’amarezza è tanta, come è giusto che sia – ha detto ancora Calori – dopo un anno e mezzo che reputo davvero molto positivo. Speravo in qualcosa di diverso, speravo di poter proseguire quanto di buono fatto in 18 mesi”.

Lui che era arrivato a campionato in corsa, dopo l’esonero di Giuseppe Scienza che oggi ha trovato una nuova casa, a pochi passi da Brescia, alla Feralpi Salò. Il “buon ricordo” che voleva rimanesse, garantito, è rimasto per davvero.

“Brescia sarà sempre nel mio cuore – conclude – A questa città rimarrò sempre legato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mister Calori, un garbato saluto: «A questa città rimarrò sempre legato»

BresciaToday è in caricamento