menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calori: "Nella gara con il Lanciano abbiamo acquistato sicurezza"

"E’ la mentalità che deve rimanere costante. Vorrei veder sempre la mia squadra imporre il proprio gioco indipendentemente dagli avversari”

Sullo 0 a 0, dopo aver fallito il calcio di rigore, il Brescia è stato bravo a non disunirsi.” Così l’allenatore del Brescia Calcio Alessandro Calori nella sala stampa del Centro Sportivo San Filippo alla ripresa degli allenamenti dopo la gara di sabato contro la Virtus Lanciano  – “E’ stato un atteggiamento che mi è piaciuto molto, frutto della sicurezza che abbiamo acquisito. Non ci siamo fatti prendere dalla frenesia di segnare subito, abbiamo aspettato il momento giusto senza mai concedere ripartenze pericolose. Se riusciremo a mantenere tale atteggiamento, ci toglieremo delle belle soddisfazioni.

Alessandro Calori, sabato contro il Novara, come per la partita contro lo Spezia dovrà sopperire all’assenza dei calciatori convocati dalle varie Nazionali …
“Non ci saranno Cragno, Daprelà, Lasik e Rossi. Malgrado queste assenze mi auguro di ottenere un risultato diverso da quello di La Spezia. Sono fiducioso perché ho diverse alternative in rosa, la squadra è cresciuta rispetto a quando avevamo giocato quella partita.”

Analizzando la gara contro la Virtus Lanciano i cambi sembrano esser stati determinanti…
“Sicuramente i tre ragazzi che sono entrati hanno fatto molto bene. Nel primo tempo siamo stati lenti nella circolazione della palla e con una squadra come il Lanciano che è brava a difendersi era difficile trovare spazi. Nel secondo tempo abbiamo velocizzato la manovra creando più occasioni, anche grazie ai tre innesti.”

Budel nel post-partita ha dichiarato che il campionato del Brescia dipenderà dai margini di miglioramento che potranno avere i giovani durante la stagione…
“Alessandro ha detto una cosa interessante. Io credo però che il campionato del Brescia dipenderà molto anche dalla crescita che farà tutta la squadra, non solo i giovani. Bisogna crescere ancora molto per poter imporre il nostro gioco in ogni gara.”-


- Post-Lanciano: in campo con un sorriso: «Una vittoria di carattere»

Nell’ultima gara Corvia è apparso meno brillante però ha comunque lavorato molto per la squadra. Come giudica la sua prova?
“Daniele è un calciatore con ottime qualità tecniche: in questa categoria ha già dimostrato di poter fare cose importanti. Secondo me ha disputato una buona gara, ha dialogato in rapidità con Caracciolo e ha fatto salire la squadra quando ce n'era bisogno. Non è riuscito a segnare, ma se darà continuità a questo tipo di prestazioni tornerà a far gol molto presto.”

Victor Saba è stato autore di un ottimo finale di gara. Pensa che sia pronto per giocare titolare come seconda punta o trequartista dietro ad un’unica punta?
“Sabato è entrato come centrocampista, poi ho deciso di spostarlo trequartista. Per le qualità tecniche che ha può fare anche la seconda punta. Io comunque devo fare delle scelte tenendo conto di quello che vedo durante la settimana. Quindi nessuno può essere sicuro di giocare sempre titolare.”

Al 93’ è stato ammonito Andrea Caracciolo per simulazione. In realtà riguardando le immagini il rigore era netto. Crede che gli arbitri siano un po’ prevenuti nei confronti del suo numero 9?
“Non credo, non dovrebbe succedere. Ho rivisto le immagini anche io e il rigore c’era. Per quanto mi riguarda non penso che Caracciolo sia visto come un simulatore. E’ un calciatore corretto, lo ha dimostrato in tutta la sua carriera.”

Pensa di aver trovato la formula più giusta per schierare il Brescia? Partire con un centrocampo più muscolare, per poi cambiare a partita in corso e inserire uomini di qualità potrebbe rivelarsi una mossa azzeccata…
“E’ la partita che dà indicazioni su come si deve disporre la squadra. Ogni gara ha una storia a sé.  E’ la mentalità che deve rimanere costante. Vorrei veder sempre la mia squadra imporre il proprio gioco indipendentemente dagli avversari.”

Sul punteggio di 0 a 0 Caracciolo ha fallito un rigore. La squadra però non si è  disunita, anzi ha continuato ad imporre il proprio gioco...
“E’ stato un atteggiamento che mi è piaciuto molto, frutto della sicurezza che abbiamo acquisito. Non ci siamo fatti prendere dalla frenesia di segnare subito, abbiamo aspettato il momento giusto senza mai concedere ripartenze pericolose. Se riusciremo a mantenere tale atteggiamento, ci toglieremo delle belle soddisfazioni.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento