rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Basket

Serie B: L'Agribertocchi non sbaglia. Battuta una Virtus Ragusa mai doma

L'Agribertocchi Orzinuovi, nella domenica di carnevale, non incappa nel tranello di Ragusa e ottiene un’altra vittoria casalinga preziosa in chiave classifica

L'Agribertocchi Orzinuovi, nella domenica di carnevale, non incappa nel tranello di Ragusa e ottiene un’altra vittoria casalinga preziosa in chiave classifica, contro dei rivali mai domi.

E’ Ponziani, dopo un avvio compassato e sottotono da entrambe le parti, a sbloccare l’incontro grazie a due giocate di potenza in post basso, innescato da Procacci e Da Campo ed abile ad eludere la marcatura di Cassar. Ragusa, dal canto suo, fatica a trovare la via del canestro, in quanto i tentativi di Zanetti e Ianelli dalla lunga distanza scheggiano il ferro e sono preda della difesa orceana, bucata solo da Cassar in backdoor sulla zona (7-5 al 5’).

L’andamento della gara, tuttavia, fatica a decollare in maniera definitiva, fino a quando Cassar, in seguito ad un cesto di pregevole fattura di Da Campo, regala il primo vantaggio alla Virtus con una tripla, mentre Procacci si trova gravato di tre falli e viene sostituito da Trapani. Orzinuovi soffre l’arcigna difesa della formazione siciliana, che ha tutto l’interesse ad abbassare il ritmo, e la fisicità di Cassar, un fattore nel pitturato. L’Agribertocchi non ci sta e con il carisma di capitan Gasparin, al netto di alcune fischiate arbitrali non ravvisate, rimane in linea di galleggiamento (13-16 al 10’).

Il secondo quarto è inaugurato da un canestro di Alessandrini, bravo nello sfruttare il vantaggio fisico su Epifani. Orzinuovi siglano un parziale di 6-0, propiziato da Gallo, vero metronomo in campo, che obbliga coach Antonio Bocchino a sospendere il tempo, nella speranza di invertire la tendenza.

Al ritorno in campo gli orceani danno la sensazione di aver acceso il motore, ma Ianelli scaglia una tripla che ridà ossigeno al sodalizio ibleo (21-19 al 15’). L’Agribertocchi rimane applicata e sul pezzo, alzando il volume in difesa e punendo ogni occasione concessa dagli ospiti, grazie anche ad un’ottima propensione a rimbalzo offensivo, dove Da Campo è cinico. Ragusa, in attacco, si aggrappa alle soluzioni personali di Cassar ed Epifani, che provano a penetrare tra le maglie della retroguardia casalinga, ma non trovano fortuna e la truppa di coach Marco Calvani torna negli spogliatoi con la testa avanti (31-22 al 20’).

La ripresa delle ostilità segue il canovaccio del primo quarto: tanta frenesia, ma poca concretezza in fase offensiva, con Ragusa che prova a ricucire dalla lunetta con Ianelli, prima che Ponziani capitalizzi un gioco da tre punti. La Virtus non demorde e tenta di mantenersi a galla tramite le iniziative di Calvi, unita ad una difesa più fisica che impensierisce poco Orzinuovi, che vola sulla doppia cifra di vantaggio grazie ad una bomba di Planezio, al termine di una fluida azione corale, per il nuovo timeout ragusano (41-31 al 25’). Festinese decide di salire in cattedra mandando a referto cinque punti consecutivi cercando di suonare la carica. Tuttavia le velleità del lungo ragusano vengono rintuzzate da una tripla di Alessandrini e da un’incursione di Procacci, mentre, nel frattempo, la Ekso perde Cassar, fuori per una brutta contusione al ginocchio destro. Orzinuovi costruisce in maniera ordinata in attacco e chiude il periodo con un tesoretto consistente (50-40 al 30’).

L’ultima frazione di gioco è sparigliata da Ponziani, servito con il timing corretto da Gasparin, Ragusa, invece, è lontana dall’ammainare bandiera bianca per merito di Chessari e Ianelli, che con il tiro, tengono in vita un barlume di speranza, costringendo coach Marco Calvani a richiamare tutti in panchina per dare una scossa alla squadra (55-49 al 35’). Gli ultimi minuti della gara sono piuttosto tesi e giocati sul filo del rasoio. Orzinuovi spreca molte occasioni per dare la spallata decisiva all’incontro e allora Ragusa ne approfitta per riaprire definitivamente i conti.

L’Agribertocchi nel momento di maggior difficoltà si compatta e firma un controparziale di 4-0 ad opera di Planezio e Da Campo, che tracciano un solco rassicurante, portando il risultato in cascina.

Agribertocchi Orzinuovi - Virtus Ragusa 66-58 (13-16, 18-6, 19-18, 16-18)

Agribertocchi Orzinuovi: Riziero Ponziani 15 (6/8, 0/0), Marco Planezio 11 (4/5, 1/1), Mattia Da campo 10 (4/6, 0/1), Nicolas Alessandrini 9 (3/5, 1/2), Ennio Leonzio 8 (4/6, 0/4), Destiny Agbamu 6 (3/3, 0/0), Giovanni Gasparin 5 (1/5, 1/4), Alessandro Procacci 2 (1/1, 0/0), Emanuele Trapani 0 (0/5, 0/2), Filippo Gallo 0 (0/2, 0/2), Emanuele Carnevale 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 5 / 13 - Rimbalzi: 36 8 + 28 (Marco Planezio, Nicolas Alessandrini, Destiny Agbamu 5) - Assist: 11 (Alessandro Procacci 3)

Virtus Ragusa: Kurt Cassar 15 (3/7, 2/5), Roberto Chessari 12 (3/8, 1/5), Giovanni Ianelli 10 (2/3, 1/6), Giorgio Calvi 7 (2/4, 1/2), Vincenzo Festinese 7 (1/2, 1/1), Matteo Zanetti 3 (0/2, 0/4), Simon Ugochukwu andrew 2 (0/3, 0/4), Andrea Epifani 2 (1/4, 0/1), Andrea Sorrentino 0 (0/0, 0/0), Filippo Valenti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 18 - Rimbalzi: 35 10 + 25 (Roberto Chessari 9) - Assist: 9 (Roberto Chessari 3)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: L'Agribertocchi non sbaglia. Battuta una Virtus Ragusa mai doma

BresciaToday è in caricamento