rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Basket

Serie B: Arriva il primo stop per Orzinuovi. La Virtus Lumezzane espugna il PalaBertocchi

La squadra di coach Marco Calvani cade nella trappola di una LuxArm Lumezzane coriacea e mai doma fino alla fine.

La squadra di coach Marco Calvani cade nella trappola di una LuxArm Lumezzane coriacea e mai doma fino alla fine.

Nemmeno il tempo di accomodarsi in tribuna che Procacci, bravo ad eludere la marcatura del diretto concorrente su rimessa da fondo, rompe l’equilibrio mediante un jumper chirurgico dall’angolo. Lumezzane si dimostra subito in partita gestendo in maniera ottimale i ritmi offensivi, grazie alla leadership di Ciaramella, che pesca Scanzi in area, il quale senza pietà manda a bersaglio quattro punti consecutivi, prima che Ponziani appoggi al tabellone.

Gli ospiti non demordono e proseguono ad esprimere la propria pallacanestro, specialmente in difesa, mettendo qualche granello di sabbia nel sistema di gioco orceano. (4-6 al 5’). L’Agribertocchi pare infatti soffrire la pressione avversaria portata su ogni giocatore in possesso di palla, mentre Ciaramella e Scanzi trovano con continuità la via del canestro. Orzinuovi si scuote e alza il volume dell’intensità difensiva, portando la LuxArm ad effettuare conclusioni scomode ed imprecise che diventano preda a rimbalzo di Alessandrini e Ponziani.

Dalcò, in uscita dalla panchina, ha un ottimo impatto in termini di energia e, tramite un primo passo bruciante, infila un cesto che dà il vantaggio a Lumezzane (15-16 al 10’). Il secondo quarto è aperto da un canestro di pregevole fattura di Mastrangelo, a cui fa eco un piazzato pulito di Dalcò, molto incisivo in zona d’attacco.

Orzinuovi, dal canto suo, fatica a concludere al ferro, rimanendo impigliata tra le strette maglie tessute dai viaggianti.

Tocca ad Alessandrini, seppur dalla lunetta, interrompere il digiuno a seguito di un fallo subito, ma la LuxArm rimane a bolla con Mastrangelo (17-22 al 15’). Leonzio prova a suonare la carica con una tripla frontale che accorcia il gap, ma Ciaramella e Mastrangelo sono pronti a rispondere al mittente con il tiro pesante, dando segno di grande determinazione, forza mentale e rilanciando in tal modo le velleità di fuga valgobbine. Coach Marco Calvani decide di sospendere il tempo, nella speranza di invertire la rotta.

Al ritorno sul parquet Procacci, con grande spirito di abnegazione e coraggio, si butta in area e nel traffico estrae un coniglio dal cilindro, permettendo ad Orzinuovi di andare negli spogliatoi con cinque punti di ritardo rispetto ai diretti concorrenti (25-30 al 20’). Alla ripresa delle ostilità è subito un duello a distanza tra la coppia formata da Scanzi e Dilas da un lato ed Alessandrini dall’altro, all’interno di un frangente di gara ruvido e ricco di imprecisioni da entrambi i lati del campo. Le percentuali, infatti, si abbassano a colpo d’occhio, anche a causa dell’alto dispendio in chiave di forze mentali ed emotive (31-36 al 25’). Scanzi, nel momento di maggior stallo e difficoltà dei suoi, decide di salire in cattedra e di infilare cinque punti consecutivi che ridanno ossigeno alla formazione rossoblu.

L’Agribertocchi, invece, prosegue nel suo personale litigio con il canestro, faticando le proverbiali sette camicie per trovare un canestro pulito. Ecco allora che capitan Gasparin si mette a servizio dei compagni e, per merito della sua intelligenza e smisurata esperienza, Lumezzane si trova carica di falli e gli orceani impattano il risultato dalla lunetta (41-41 al 30’). All’inizio dell’ultimo quarto è Lumezzane che cerca di gettare le basi per la fuga decisiva affidandosi a Dilas, tagliente nel pitturato, e Scanzi chirurgico al tiro. Orzinuovi tenta di reagire, ma le mani biancoblu sono piuttosto tiepide e la fortuna, almeno stasera, non sorride ai padroni di casa che vedono il canestro stregato.

La LuxArm mostra un’ottima circolazione di palla, soprattutto quando i tempi sono dettati da Ciaramella, abile nel mettere in ritmo i diversi compagni. E’ ancora capitan Gasparin a tenere acceso un ultimo barlume di speranza propiziando falli e palloni recuperati, ma ormai è troppo tardi. Lumezzane espugna con merito il Palabertocchi.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 55 - LUXARM LUMEZZANE 64 (15-16;10-14;16-11;14-23).

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Procacci 7, Gasparin 10, Da Campo 3, Agbamu 6, Ponziani 10, Leonzio 11, Alessandrini 8, Trapani ne, Planezio ne, Carnevale ne, Trebeschi ne, Spinoni ne. Allenatore: Marco Calvani.

LUXARM LUMEZZANE: Ciaramella 12, Mastrangelo 14, Scanzi 16, Maresca, Dilas 11, Dalcò 11, Djiya, Fossati, Tilliander, Becchetti ne, Salvinelli ne. Allenatore: Fabio Saputo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: Arriva il primo stop per Orzinuovi. La Virtus Lumezzane espugna il PalaBertocchi

BresciaToday è in caricamento