rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Basket

LBA, si ferma sul più bello la rimonta della Germani: Al PalaLeonessa vince la Reyer

Decisivo ai fini del risultato un secondo tempo difensivamente strepitoso degli ospiti: la cronaca e il tabellino del match

Sesta vittoria consecutiva per l'Umana Reyer Venezia, che espugna il PalaLeonessa di Brescia, battendo per la quarta volta in stagione la Germani, 74-79 il finale.

La cronaca - Gli orogranata, si legge nella nota dell'Ufficio Stampa dei veneti, partono 0-6 in 1'30” con Parks e Willis, ma poi l'aggressività della difesa bresciana consente alla Germani di rispondere per il 9-6 al 4'30”.

A metà quarto Tessitori torna a muovere il punteggio dell'Umana Reyer e, cercato dai compagni, si carica poi sulle spalle le principali responsabilità offensive e mantiene la squadra a contatto, rispondendo al 14-8 bresciano al 7' con la firma sui canestri che valgono il -1, prima della tripla finale di Moss per il 19-15.

La circolazione veloce di palla e gli assist (già 7 all'11') consentono all'Umana Reyer di riportarsi in vantaggio con 5 di fila di De Nicolao per il 21-22 al 12'30”, ma con le triple (6/12 a metà periodo) la Germani prova poi l'allungo sul 32-24.

Gli orogranata ripartono da 5 punti di Spissu, pur soffrendo in difesa e con qualche palla persa di troppo (12 al 18'), con Brescia che mette in campo più energia e tocca il 41-31 con 2' da giocare. Il finale di tempo ha però in Willis, autore di 8 punti in meno di 1'30” il grande protagonista e al rientro negli spogliatoi è così 41-39.

I padroni di casa partono meglio nel secondo tempo, trovando il terzo fallo di Parks e il 45-40 al 21' e il 49-43 al 22'30”. L'Umana Reyer alza però il livello difensivo e porta Brescia al bonus dopo 3'30”, anche se le migliori percentuali da 3 della Germani valgono il 52-45 al 24'.

A metà periodo Tessitori mette la tripla del 52-48 ma subito dopo spende il quarto fallo: la reazione orogranata è però importante e dal 54-48 del 26' infila un break di 0-10, sfruttando anche l'antisportivo di Cobbins sulla tripla di Moraschini: azione che vale 7 punti in 12” grazie alla tripla di Willis, infine Brooks chiude dalla lunetta il quarto sul 56-60.

Caupain torna a prendersi la leadership offensiva di Brescia in avvio di ultimo periodo, quando però si sblocca anche Spissu, con due triple consecutive che valgono il 61-66 al 32'30”, con pronto time out dei padroni di casa. Il ritmo resta elevato, ma si abbassano le percentuali, così si arriva a metà quarto sul 63-66, poi però di nuovo Spissu da 3 e Tessitori dopo un rimbalzo offensivo allungano sul 63-71 al 37'.

Il duello Caupain-Spissu continua per il 66-73 al 37'30”, con la Germani che non si arrende e si riavvicina sul 69-73 a 101” dalla sirena finale. Sulla pressione bresciana l'Umana Reyer rischia di perdere palla, ma alla fine guadagna il fallo su Willis che dalla lunetta fa 2/2 per il 69-75 a -81”.

Dopo il time out dei padroni di casa, Petrucelli mette la tripla del 72-75 anche se non riesce a ripetersi dopo l'errore in sottomano di Granger. A -24” Spissu subisce fallo, ma dalla lunetta fa 0/2, poi il fallo è di Bramos a -15” (Gabriel in lunetta e 2/2 per il 74-75).

L'Umana Reyer riesce a eludere il pressing bresciano e Tessitori appoggia il facile 74-77 a -6”. La Germani chiama di nuovo time out per la rimessa in attacco, ma Granger strappa il pallone senza fallo a Della Valle, subisce a sua volta l'infrazione avversaria e chiude i conti a -2”: finisce 74-79.

Il tabellino di Germani Brescia-Reyer Venezia 74-79. Progressione Parziali: 19-15; 41-39; 56-60

Germani Brescia: Gabriel 20, Nikolic 8, Della Valle 11, Petrucelli 6, Caupain 20, Cobbins 2, Odiase 4, Burns ne, Laquintana ne, Cournooh, Moss 3, Akele. All. Magro.

Umana Reyer Venezia: Spissu 19, Tessitori 18, Parks 4, Ray ne, Bramos, Moraschini 6, De Nicolao 5, Granger 5, Chillo ne, Brooks 4, Willis 18. All. Spahija.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LBA, si ferma sul più bello la rimonta della Germani: Al PalaLeonessa vince la Reyer

BresciaToday è in caricamento