rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Basket

Playoff Serie B: L'Agribertocchi soffre ma riesce a portarsi sul 2 a 0

Partita tirata fino alla fine che gli uomini di coach Calvani riescono a portare a casa regalandosi il primo match point in gara 3

L'Agribertocchi di coach Marco Calvani, al termine di una gara tirata e risolta nell’ultimo quarto, sconfigge la Fabo Herons Montecatini e si porta sul doppio vantaggio.

Nemmeno il tempo di accomodarsi in tribuna che Carpanzano, dopo un comodo appoggio fallito da Ponziani, infrange l’equilibrio con un chirurgico jumper, a cui Da Campo risponde con un giro impeccabile dalla lunetta, prima che Arrigoni mandi a bersaglio un cesto di pregevole fattura. Sono, però, le difese a farla da padrone, fisiche ed arcigne in entrambi i fronti del campo. Ci pensa Da Campo scuotere l’ambiente dalla lunga distanza (7-4 al 5’).

Montecatini trova il nuovo pareggio con una bomba di Natali, ma l’Agribertocchi, grazie a Planezio ed Agbamu, non si scompone e sigla un parziale di 4-0, subito rintuzzato da un libero di Lorenzetti, a seguito di un fallo antisportivo comminato ad Agbamu. La Herons prosegue ad esprimere la propria pallacanestro ed è ancora Carpanzano, al culmine di un’azione convulsa, a ristabilire l’equilibrio. Tuttavia Leonzio ed Agbamu non sono d’accordo e ripagano i rossoblu con due triple consecutive che caricano l’ambiente (17-13 al 10’).

Il secondo quarto è inaugurato da una tripla a freddo di Agbamu, non certo la specialità della casa. L’Agribertocchi spinge sopra al pedale dell’acceleratore gettando le basi per la prima fuga orceana. Natali e Chiera scrivono un contro parziale di 0-5 che obbliga coach Marco Calvani a richiamare i suoi in panchina per limare i dettagli.

Al ritorno in campo piove sul bagnato per i padroni di casa, in quanto Giannini pesca altri due punti e Orzinuovi litiga con il ferro. Tocca a Procacci interrompere il digiuno in entrata (27-23 al 15’). I termali sono una formazione ostica e propone una difesa organizzata e fisica, che mette in difficoltà i meccanismi offensivi di Orzinuovi, sebbene Ponziani e Da Campo inseriscano altri punti all’interno del salvadanaio biancoblu, permettendo ai compagni di respirare. Un fallo antisportivo comminato a Lorenzetti frutta quattro tiri liberi, che Leonzio non sbaglia.

L’Agribertocchi sembra prendere il largo, eppure i toscani, trascinati da Dell’Uomo, opaco fino ad allora, e Lorenzetti, forse commettendo fallo in attacco, ricuciono lo strappo a tre punti, facendo infuriare lo staff tecnico di casa. Orzinuovi ha la testa avanti (37-34 al 20’).

Il terzo periodo inizia con le marce basse, tanti gli errori e le imprecisioni da entrambi i lati. Dell’Uomo e Natali suonano la carica e, offendendo con cinismo e rapidità, offrono il primo sorpasso a Montecatini, mentre l’Agribertocchi fatica ad avvicinarsi al ferro avversario. Da Campo ridà nuova linfa ad Orzinuovi tramite una tripla dall’angolo, ma Chiera ribatte con quattro punti consecutivi, tutti dalla linea della carità. Equilibrio (44-44 al 25’). La tensione si taglia con il coltello ed ogni possesso viene giocato con grande energia e determinazione, anche a costo di perdere qualche pallone di troppo. Gli attacchi, complice il dispendio fisico e la tensione, sono ingolfati.

Trapani, con grande sfacciataggine, ed Alessandrini, in tap in, segnano quattro punti di vantaggio, con coach Federico Barsotti a sospendere il tempo. Niente da fare. Gallo segna da tre punti e lancia Orzinuovi avanti (53-46 al 30’).

L’ultima frazione di gioco è inaugurata da un parziale di 4-0 tutto di targa bassaiola e ad opera di Trapani e Leonzio. Chiera ed Arrigoni sono però lontani dall’ammainare bandiera bianca e riportano la discrepanza a quattro lunghezze. Coach Marco Calvani decide di rompere gli indugi e di sospendere il tempo nella speranza di invertire la tendenza. Poco da fare.

Gli Herons sono rientrati in partita, grazie ad un cesto di Carpanzano. L’Agribertocchi pare accusare il colpo: fatica a segnare e commette errori (59-58 al 35’). Il finale è tiratissimo e gli ultimi minuti una tonnara.

L’Agribertocchi, in un momento chiave dell’incontro, piazza un parziale di 7-0, cercando di scavare il solco decisivo con coach Federico Barsotti a spendere un timeout. La musica non cambia. Orzinuovi, sospinta da un pubblico clamoroso, dilata lo strappo aperto sul 12-1, con Planezio e Da Campo a farla da padroni. L’Agribertocchi suggella la pratica con autorevolezza e si porta sul doppio vantaggio con la serie che si sposta a Montecatini, dove Orzinuovi avrà a disposizione in primo match point per chiudere il discorso.

Agribertocchi Orzinuovi - Fabo Herons Montecatini 73-59 (17-13, 20-21, 16-12, 20-13)

Agribertocchi Orzinuovi: Mattia Da campo 16 (1/3, 3/4), Destiny Agbamu 11 (2/3, 2/3), Riziero Ponziani 10 (4/9, 0/0), Ennio Leonzio 10 (1/3, 1/5), Emanuele Trapani 10 (0/1, 3/8), Marco Planezio 8 (2/3, 1/5), Nicolas Alessandrini 3 (1/2, 0/0), Filippo Gallo 3 (0/1, 1/1), Alessandro Procacci 2 (1/1, 0/3), Giovanni Gasparin 0 (0/1, 0/1)

Tiri liberi: 16 / 24 - Rimbalzi: 41 10 + 31 (Mattia Da campo, Riziero Ponziani 7) - Assist: 18 (Emanuele Trapani 4)

Fabo Herons Montecatini: Nicola Natali 11 (2/7, 2/4), Daniele Dell'uomo 11 (1/2, 3/7), Marco Arrigoni 9 (3/8, 1/2), Gianluca Carpanzano 9 (3/3, 1/4), Adrian Chiera 6 (0/0, 0/3), Antonio Lorenzetti 6 (2/5, 0/1), Costantino Bechi 4 (2/6, 0/0), Marco Giannini 3 (1/2, 0/2), Marco Giancarli 0 (0/1, 0/1), Scott Nnabuife 0 (0/1, 0/0), Filippo Cei 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Torrigiani 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 15 - Rimbalzi: 28 7 + 21 (Marco Arrigoni 7) - Assist: 6 (Marco Giancarli 2)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff Serie B: L'Agribertocchi soffre ma riesce a portarsi sul 2 a 0

BresciaToday è in caricamento