rotate-mobile
Basket

Serie B: L'Agribertocchi non sbaglia, batte Monfalcone e resta in vetta al girone B

L'Agribertocchi Orzinuovi, al termine di una gara intensa e fisica, ottiene l’intera posta in palio mantenendo il primato solitario del girone

L'Agribertocchi Orzinuovi, al termine di una gara intensa e fisica, ottiene l’intera posta in palio mantenendo il primato solitario del girone.

Nemmeno il tempo di accomodarsi in tribuna che Ponziani, innescato nel pitturato, elude la marcatura di Medizza ed infrange l’equilibrio, ma Bacchin e Mazic rispondo subito ai colpi di un’Agribertocchi che si trova orfana presto del capitano Giovanni Gasparin, costretto ad abbandonare anzitempo la sfida a causa di un problema fisico.

Orzinuovi alza il ritmo in entrambe le zone del campo e una tripla di Da Campo proietta i padroni di casa sulle sette lunghezze di vantaggio, che obbligano coach Matteo Praticò a sospendere il tempo (13-6 al 5’). Al ritorno sul parquet Mazic manda a bersaglio una bomba, prima che Procacci scriva a referto quattro punti consecutivi, spaccando in due la difesa friulana.

Tuttavia la Falconstar è più che viva e, affidandosi ai suoi uomini di maggior esperienza, tra cui Medizza e Rezzano si mantiene in linea di galleggiamento. Prandin prova a dare un cambio di marcia alla manovra offensiva rossonera, ma l’Agribertocchi è brava a non concedere spazi (19-13 al 10’).

Il secondo quarto è sparigliato da una tripla in campo aperto di Planezio, servito in corsa da Procacci, al quale fanno eco cinque punti consecutivi di Monfalcone griffati da Mazic e Bacchin. Ponziani, tramite un gancio soffice sottomisura, interrompe il digiuno casalingo a fronte di una maschia difesa proposta dai viaggianti. Leonzio decide di salire in cattedra siglando un gioco da tre punti di pregevole fattura e, con la complicità di Ponziani, Orzinuovi scava un primo solco rispetto ad una Pontoni molto combattiva (29-20 al 15’). Rezzano accorcia lo strappo con un giro in lunetta e Medizza ribatte mediante un appoggio al vetro, vincendo la lotta a rimbalzo contro Agbamu e Planezio. Coach Marco Calvani rompe gli indugi e decide di richiamare i suoi ragazzi in panchina nella volontà di ritrovare la quadratura del cerchio.

Al ritorno in campo Agbamu salta Medizza e infila un cesto prezioso. I frutti principali di Orzinuovi derivano, però, dalla difesa, che sbatte più volte addosso al collaudato muro propugnato dai biancoblu, che regge alla botta ospite (33-27 al 20’).

Il terzo periodo è aperto da un prepotente parziale di 6-0 di targa orceana, con Ponziani, Procacci e Leonzio a farla da padroni, sebbene Rezzano rintuzzi il break dalla linea della carità. Orzinuovi non si lascia intimidire e, mediante le iniziative personali di Da Campo e Leonzio, i padroni di casa volano sui quindici punti di discrepanza, che valgono il timeout di coach Matteo Praticò.

E’ ancora Rezzano a tenere vivo un barlume di speranza, grazie ad una tripla, prima che Procacci semini il panico nel traffico e concretizzi un gioco da tre punti, accendendo un infuocato duello con Prandin, spina nel fianco nemico (47-36 al 25’). La Pontoni ci crede e sfrutta qualche imprecisione al tiro di Orzinuovi.

L’Agribertocchi rimane comunque focalizzata e sul pezzo, con Agbamu a ripristinare la doppia cifra di vantaggio, ma si fa apprezzare anche in difesa, dove è un fattore a chiudere il pitturato. Procacci, artefice di una prestazione sostanziosa, rispedisce al mittente ogni velleità proseguendo a percuotere la difesa friulana. Medizza tenta di ridurre il divario, ma la sua preghiera si spegne sul ferro ed è preda di Leonzio a rimbalzo (51-42 al 30’). L’ultima frazione di gioco inizia con una stoppata fotonica di Alessandrini ai danni di Bellato. Il lungo pesarese, al netto di una giornata storta al tiro, si è reso protagonista di giocate essenziali sotto altri punti di vista. Trapani, reattivo ed esplosivo, sfianca la difesa della Falconstar, lucrando falli importanti nell’economia della gara (57-48 al 35’).

Negli ultimi minuti della disputa l’Agribertocchi gestisce con intelligenza e calma serafica il tesoretto costruito durante tutto l’arco della gara. Da Campo nell’ultimo minuto scrive cinque punti consecutivi, facendo calare il sipario.

Agribertocchi Orzinuovi - Pontoni Monfalcone 68-60 (19-13, 14-14, 18-15, 17-18)

Agribertocchi Orzinuovi: Riziero Ponziani 16 (7/13, 0/0), Mattia Da campo 13 (2/4, 3/3), Ennio Leonzio 13 (6/9, 0/4), Alessandro Procacci 11 (5/6, 0/0), Destiny Agbamu 6 (3/3, 0/0), Marco Planezio 4 (0/0, 1/7), Emanuele Trapani 3 (0/1, 0/2), Giovanni Gasparin 2 (0/0, 0/0), Nicolas Alessandrini 0 (0/3, 0/0), Daniel Trebeschi 0 (0/2, 0/0), Filippo Gallo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 12 - Rimbalzi: 31 5 + 26 (Marco Planezio 7) - Assist: 12 (Ennio Leonzio, Marco Planezio, Emanuele Trapani 3)

Pontoni Monfalcone: Devil Medizza 13 (6/14, 0/0), Roberto Prandin 12 (5/11, 0/1), Massimo Rezzano 11 (0/0, 1/2), Armin Mazic 9 (3/3, 1/4), Marco Bacchin 7 (2/5, 1/3), Giulio Maiola 3 (0/0, 1/1), Stefano Marson 3 (0/0, 1/2), Giovanni Bellato 2 (1/2, 0/4), Andrea Cestaro 0 (0/0, 0/1), Andrea Coronica 0 (0/2, 0/1), Nicolo' Soncin 0 (0/0, 0/0), Filippo Arrighini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 14 - Rimbalzi: 24 6 + 18 (Devil Medizza 6) - Assist: 8 (Marco Bacchin 3)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: L'Agribertocchi non sbaglia, batte Monfalcone e resta in vetta al girone B

BresciaToday è in caricamento