Capolavoro da campioni: Montichiari vince la Coppa Italia di serie B

Il trionfo contro Agropoli: è la seconda coccarda tricolore della storia del club

I giocatori della Contadi Castaldi festeggiano la Coppa Italia

Il capolavoro dei campioni, la partita assoluta per sollevare al cielo la Coppa Italia. La Contadi Castaldi trionfa contro Agropoli  e regala al patron Franchini e al presidente Foschetti la seconda coccarda tricolore della storia del club.  Si conclude così in modo trionfale un match iniziato in modo drammatico, con i cilentani che a metà secondo quarto erano avanti di 20 lunghezze. Ma non si scherza con la Contadi  Castaldi.

LA PARTITA - Cadeo ripropone lo stesso quintetto della semifinale, con Bonfiglio, De Ruvo, Infanti, Genovese e Perego. Agropoli inizia con due triple firmate Marullii e Romano, cui risponde un Infanti immediatamente on fire (6-6).  Incuranti di qualsisia difesa il Dream Team provi a proporre Agropoli inizia a bombardare il canestro:  il solito Marulli, Molinaro, Serino, è un festival della tripla (sarà un mostruoso 7/11 a fine primo quarto) e Montichiari non riesce a opporsi. Il. 35-18 per i nostri avversario suona come un incubo.

Cadeo prova a scuotere i suoi, ma anche nel secondo parziale Agropoli pare indemoniata: boom, boom, boom e il punteggio dopo 4 minuti recita 50 Agropoli 28 Montichiari. Gli uomini di Paternoster trovano altri due punti, poi per 6 minuti si infrangono contro la zona di Montichiari. Ed è qui che inizia un'altra partita. Sostenuti da un tifo infernale, opera dell'Onda Bianconera, Infanti, Bonfiglio, Perego e Cazzaniga si caricano sulle spalle la squadra e, con una bomba da Nba di Bonfi sulla sirena andiamo al riposo sotto di un solo punto, 52-51, dopo un parziale di 23-2.

Sui volti dei monteclarensi ritorna la convinzione, gli occhi sono assetati di vittoria. Ma la partita e ancora lunga e il terzo periodo inizia all’insegna della bagarre, con due minuti senza canestri. Molinaro centra la bomba e porta i suoi sul 55-51, ma Perego non ha pietà e ci tiene in piedi, aiutato da un Bonfi che spara dalla linea dei 6,75 come non avesse fatto altro nella vita. Poi... è Scanzi show. Il capitano recupera palla, subisce un antisportivo. Fa 2/2 dalla lunetta per firmare il sorpasso (60-59 al 28'), quindi segna da sotto. Alla festa si iscrive anche Marconato (66-62), ma l'ennesima bomba di Romano riaccende Agropoli.

L'ultimo quarto inizia sul 66-64 per i bianconeri. Ancora Romano, con tre liberi (fallo di De Ruvo) riporta avanti Agropoli, ma Cazzaniga non riesce a sbagliar e Infanti è letale, sopratutto dalla lunga distanza. Peccato che Serino lo imiti, ed è ancora 72-71 per Agropoli. Qui Montichiari concretizza il suo piccolo grande capolavoro: Bonfiglio piazza un 5-0 che fa assaporare il trionfo, Romano replica subito. E' Scanzi a regalare il +7 a due minuti dalla sirena, ma Marulli ne ha ancora (tripla dell'80-84). Cosa si fa, allora? Si da la palla a Perego: due uno contro uno e un 2/2 dai liberi sigillano il trionfo, messo definitivamente in ghiaccio da Scanzi e Bonfiglio dalla lunetta. Poi è solo festa, per una trofeo che prende la strada della Contadi Castaldi. A rendere ancor più dolce la vittoria il premio di MVP delle finale a Riky Perego (per lui 25 punti, 8 rimbalzi, 5 assist e 36 di valutazione) e di miglior under a Mattia De Ruvo.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento