menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il ruggito della Leonessa ferita: la Centrale travolge Scafati 95-73

Nella terza partita dei quarti di playoff di Lega Due, la Centrale del Latte si riscatta in casa dopo le prove opache dei primi due match che avevano fatto pensare a una serie senza storia a favore della Givova

Terza partita dei quarti di play-off al Centro San Filippo di Brescia con la leonessa che dopo la sfortunata trasferta in terra partenopea proverà davanti al proprio pubblico ad avere la meglio sull forte Givova Scafati per allungare la serie.

La Leonessa deve rinunciare a Massimo Farioli per un colpo ricevuto in gara 2 a Scafati e deve chiedere al suo capitano Rezzano, reduce anche lui da un brutto colpo, di stringere i denti e di essere comunque della partita.

Parte ben la Leonessa con tre canestri di Busma a cui risponde Thomas per Scafati. La partita è da subito intensa e piena di pathos e nessuna delle due squadre vuole perdere un centimetro di campo. A 3 dall’inizio Marigney con una prepotente schiacciata in contropiede riporta le squadre in parità, sull’altro lato è ancora un Busma incontenibile a gonfiare la retina. 

Per Scafati sono i tiri da tre di Marigney e  Griccioli che fanno la differenza per  Scafati, ma un ‘entrata di Goldwire e una poderosa schiacciata di Thompson riportano il match in parità con Griccioli che chiama time out. Sorrentino trova la retina dalla lunga distanza  e piazza un canestro in entrata che permettono a Scafati di piazzare un break di 5 a zero.

- Dal Basket Brescia a «Ballando sotto le stelle», una cubana che incanta

La successiva bomba di Casini costringe Dell’Agnello a chiamare time out, Scafati in questo primo quarto con due minuti da giocare non ha sbagliato un tiro dalla lunga distanza. Nel finale ancora una bomba di Sorrentino e un bel canestro di Marigney lanciano Scafati a più 7.

All’inizio del secondo quarto Scafati riesce ancora facilmente a trovare la via del canestro e si porta a più 11 con una schiacciata di Griccioli a 6 e 49 dal termine, coach Dell’Agnello chiama il suo secondo time out del primo tempo. Un’entrata con fallo subito di Bushati permettono a Brescia di ritornare a meno 8 e coach Dell’Agnello prova la pressione tutto campo, ma Thomas trova il canestro da sotto ma non trasforma il successivo libero decretato per un fallo di Ghersetti. 

Scafati riesce a mantenere il vantaggio sui dieci punti grazie alla superiorità a rimbalzo dei suoi lunghi, che forse stazionano in area un po’ oltre i tre secondi consentiti dal regolamento ma non stasera dagli arbitri. E’ ancora Busma a ridurre a 3 e 40 dalla fine il vantaggio di Scafati a meno 7, ma subito Marigney dalla lunga distanza riporta Scafati a più 10.

La partita è molto bella ed intensa ma Scafati riesce con i suoi americani a mantenersi in vantaggio. Busma e Goldwire piazzano però sul finire del quarto un parziale di 5 a  0  che ridà speranza e vigore al pubblico di casa.

Parte bene Scafati dopo l’intervallo con Ghiacci in transizione e poi in post basso, per la Centrale gli risponde sull’altro lato del campo Gergati con una buona conclusione prima dalla media e poi in entrata. La partita in questo inizio di terzo quarto sembra una battaglia personale tra Ghiacci e Gergati. Una tripla di Goldwire a 5 dalla fine riporta Brescia a meno 1 e coach Griccioli chiama time out.  

Dopo due liberi di Marigney, Goldwire subisce un fallo antisportivo da Sorrentino che permette al play bresciano di riportare sotto la Leonessa che subito dopo trova la tripla del capitano per il sorpassoe subito dopo è Rombaldoni che in transizione su palla persa di Scafati porta la centrale a più 3. Il successivo canestro ignorante di Bushati da tre in transizione da il più 6 alla Centrale e costringe Scafati al time out con 2 e 30 da giocare.

Thomas segna ma Ghersetti gli risponde da tre, ancora un fallo dubbio di Bushati permette a Ghiacci di riportare Scafati a meno 6 con un minuto da giocare. Nel finale sbagliano un po’ tutti e la Centrale chiude a più 6.

Supermario apre l’ultimo quarto con un canestro dei suoi in acrobazia. Radulovic dopo alcune buone difese della Centrale Radulovic piazza la bomba del meno 5 con coach Dell’Agnello che chiama time out. Goldwire segna da tre ma Ghiacci accorcia da sotto con 6 minuti da giocare. 4 punti consecutivi di Super Mario danno il più 9 alla Centrale con Griccioli che chiama ancora time out per scuotere i suoi.  

Segnano ancora Bushati e Thompson mentre scafati si agrappa all’estro di Marigney e la Centrale a 5 e 37 è a più 11. Ancora Goldwire in penetrazione, dall’altra parte un bellissimo tuffo di Busma permette a Brescia di recuperare e lo stesso Boom Boom Busma segna 2 volte in attacco ben pescato dai compagni per il più 17. 

Scafati non segna più e Goldwire piazza la tripla del più 20 con 2 e 35 da giocare. E’ la difesa di Brescia che fa la differenza e dopo una palla recuperata in difesa ancora il capitano segna da tre per il più 22.  Il finale è solo una passerella per la Centrale con Griccioli che fa riposare Marigney e Thomas.  Ora gara 4 prevendita domani e giovedì mattina al San Filippo in orari d'ufficio.
 
Centrale del Latte Brescia  
Farioli ne , Thompson 12 , Rombaldoni 2 , Bushati 8 , Rezzano 9 , Busma 18 , Gattesco ne, Ghersetti 12 , Scanzi ne, Goldwire 27  , Gergati 7 , Stojkov ne  all. Dell’Agnello

Givova Scafati
Levin 5 , Radulovic 4, Casini 3, Gueye 4, Thomas 9, Rosignoli 3, Ghiacci 15, Marigney 22, Sorrentino 8, Speranza ne, Gori ne all. Griccioli
Parziali 24-31; 43-47; 68-62

Arbitri: 1º Arbitro: MAZZONI MANUEL di GROSSETO (GR) 2º Arbitro: MORETTI MAURO di MARSCIANO (PG) 3º Arbitro: PARONELLI FRANCESCO di GAVIRATE (VA)


(fonte: Basket Brescia Leonessa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento