Basket Leonessa: arriva Juan Fernandez, ora è una signora squadra

Con l'arrivo di Juan Fernandez, e i diversi colpi eccellenti messi a segno nelle ultime due settimane, ora la squadra può competere ad alti livelli, ma per coach Martellossi non sarà facile far convivere i nuovi arrivati

Centrale del Latte sempre attiva sul mercato. L'ultimo colpo messo a segno è Juan Fernandez, play/guardia argentina con passaporto italiano.
Juan proviene dall’EA7 Emporio Armani Milano è figlio d’arte, suo padre è stato giocatore professionista in Argentina, è soprannominato “Lobito” (piccola volpe) ed ha sviluppato le sue caratteristiche presso la Temple University in USA.

Giocatore di grande prospettiva, è alla sua prima esperienza professionale dopo essere stato prelevato da Milano lo scorso anno, nella sua breve carriera vanta una medaglia d’oro conquistata con la maglia dell’Argentina ai campionati mondiali U18  nel 2008.

“Fernandez lo ritengo un grande colpo, – ha sostenuto il direttore sportivo Marco Abbiati – è da metà luglio che cerco di portarlo a Brescia. Nelle ultime settimane con Portaluppi ci siamo sentiti quasi giorno si e giorno no per concludere l’affare. Il ragazzo ha grandi qualità e voglia di emergere, ora tocca al nostro coach esaltarne le caratteristiche. Mi aspettano ancora delle giornate di duro lavoro, ma credo che, grazie alla collaborazione di tutto  il nostro staff, stiamo creando un team in grado di ben figurare e i nostri fantastici tifosi possono esserne soddisfatti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento