menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto © Pierpaolo Romano/Basket Brescia Leonessa

Foto © Pierpaolo Romano/Basket Brescia Leonessa

Basket Brescia e Biella, insieme contro la violenza sulle donne

Con qualche settimana d'anticipo sulla giornata internazionale contro la violenza sulle donne il Basket Brescia Leonessa, in occasione del match con la Pallacanestro Biella, indosserà le magliette di Save the Woman

Pochissime ore al primo rimbalzo di quello che è un vero big match: Basket Brescia Leonessa e Pallacanestro Biella, gli uni contro gli altri e una classifica che parla da solo, primo posto condiviso e dieci punti a testa. In campo questa sera, dalle ore 18, al San Filippo: “Ce la giocheremo con i denti – ha spiegato coach Martelossi – Loro hanno grande qualità, in ogni aspetto del gioco. Sarà dura, loro sono arrivati in testa alla classifica con scioltezza, in maniera brillante”.

Per l’occasione il Basket Brescia indosserà nella fase di riscaldamento le magliette di ‘Save the Woman’, per sensibilizzare sulla violenza di genere e sul femminicidio: la squadra, anzi l’intero team, diventerà così portavoce di una campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne.

In una delle regioni a più alto tasso di violenza domestica quale è la Lombardia, nasce il progetto di prevenzione alla violenza di genere e assistenza alle vittime Save the Woman. Tramite il test anonimo dell’Applicazione, l’interessata sarà in grado di capire se la propria situazione è potenzialmente a rischio e, di conseguenza, muoversi nel modo più indicato per prevenire violenze fisiche e psichiche tramite l’appoggio e l’aiuto di esperti del settore come psicologi e avvocati.

“E’ importante per noi sostenere un progetto di grande spessore come quello di Save the Woman. La violenza di genere e il femminicidio sono due aspetti purtroppo fortemente sottovalutati nella società dei nostri giorni – dichiara la presidente della Leonessa Graziella Bragaglio –  e questo porta spesso le donne a sminuire e sgravare degli atteggiamenti deplorevoli, che meriterebbero una condanna. Siamo fieri di sostenere questo grande progetto di SOS Vittima Onlus, con la speranza di riuscire a trasmettere un segnale forte e importante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, contagi da zona rossa: attesa decisione della Regione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento