Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Atalanta OK con Denis-Moralez, Catania sempre più giù

I bergamaschi chiudono bene il girone andata, per gli etnei dieci sconfitte in dieci gare

Denis e Moralez firmano una vittoria pesantissima, perché spedisce il Catania a otto punti di distanza dall'Atalanta. Il modo migliore per chiudere il girone di andata, dopo le sconfitte con Juve e Milan. Non che sia stato un successo facile, perché gli etnei hanno confermato di essere in ripresa. Per tutto il primo tempo la squadra di De Canio ha mantenuto il controllo del gioco e nel finale è riuscita a riaprire la gara con il gol di Leto, sfiorando il pari all'ultimo assalto. Ma non è servito ad evitare la decima sconfitta esterna in dieci gare. Per Colantuono vittoria sofferta: i suoi hanno stretto i denti e rincorso gli avversari per quasi un'ora, ma nel momento cruciale sono riusciti a lasciare il segno, confermando di avere carattere da vendere.

Il Catania parte subito con il piglio giusto, mettendo in difficoltà l'Atalanta. All'8' Barrientos cerca il palo più lontano con un bel sinistro a giro, ma Sportiello, all'esordio in serie A (Consigli ko per varicella) si allunga e intercetta. La squadra di Colantuono sembra intimidita, gli etnei ne approfittano per impadronirsi della metà campo altrui. In meno di venti minuti il Catania batte cinque angoli, i nerazzurri annaspano. Lodi orchestra bene la manovra, mentre Cigarini e compagni faticano a recuperar palla. A parte qualche brivido in mischia, però, Sportiello non corre grossi rischi. Fino al 30', quando Bergessio spalanca a Castro la via della rete. Ma l'esterno sinistro si allunga troppo la palla e spreca la più facile delle occasioni, lasciandosi chiudere la porta in faccia dal portiere nerazzurro. Il primo tiro atalantino arriva al 36', ma la mira di Brienza è imprecisa. Non succede più nulla fino al duplice fischio, mentre sullo stadio cala la nebbia.


La ripresa: sul calcio d'angolo Stendardo colpisce di testa, Lodi intercetta sulla linea: la palla rimbalza tra braccio e ginocchio, l'Atalanta grida inutilmente al rigore ma per Massa il tocco è involontario. Sul rovesciamento di fronte Peruzzi sfiora il vantaggio con un secco rasoterra deviato da Lucchini. La nebbia intanto si abbassa riducendo al minimo la visibilità. Al 66' c'è la svolta improvvisa: Biraghi stende in area Bonaventura al momento del tiro, è rigore e Denis segna. L'Atalanta sfiora il bis con un colpo di testa di Migliaccio, poi chiude il conto con Maxi Moralez, che fugge in contropiede, salta Rolin e batte Frison sul primo palo. Sembra finita ma Leto segna allo scadere, poi Boateng ha la palla del pareggio, ma il suo colpo di testa è impreciso. Finisce 2-1 e il Catania va sempre più giù.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atalanta OK con Denis-Moralez, Catania sempre più giù

BresciaToday è in caricamento