menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cassarà premiato a Shanghai - Foto Bizzi

Cassarà premiato a Shanghai - Foto Bizzi

Cassarà 3° al Grand Prix FIE, i fiorettisti bresciani al GP Giovanissimi di Riccione

Grande prova del fiorettista bresciano al Grand Prix FIE di Shanghai. I ragazzi di SchermaBrescia in gara a Riccione per l’annuale Gran Premio Giovanissimi

?SHANGHAI. E' il terzo posto di Andrea Cassarà il miglior risultato per l'Italia al termine del Grand Prix FIE di fioretto maschile e femminile, svoltosi sulle pedane di Shanghai.

?Il 34enne bresciano sale per la terza volta stagionale sul podio in Coppa del Mondo, dopo aver conquistato il secondo posto a Tokyo ed a San Francisco.

?A Shanghai l'azzurro ferma la sua avanzata solo in semifinale, al cospetto del britannico Richard Kruse che piazza la stoccata del 15-14 ai danni del fiorettista bresciano, completando una rimonta iniziata quando l'italiano era in vantaggio per 14-11.

?Andrea Cassarà era giunto sul podio dopo aver vinto l'assalto dei quarti contro lo statunitense Gerek Meinhardt per 15-12. In precedenza, dopo aver esordito superando il francese Pauty per 15-9, aveva avuto ragione dell'altro azzurro Lorenzo Nista per 15-8 e, nel turno dei 16, del francese Erwan Le Pechoux col punteggio di 15-13.

RICCIONE. La settimana appena conclusa ha inoltre visto i giovani atleti di Schermabrescia impegnati all’annuale Gran Premio Giovanissimi, accompagnati dai tecnici Giacomo Fanizza e Nicola Comincini.

Buona la prova di Veronica Rossi, la quale si aggiudica la 13esima posizione, arrestando la sua corsa alla vittoria solo ai piedi del tabellone degli 8. Grazie a questo posizionamento, Veronica si è qualificata per il ritiro organizzato dalla federazione italiana di scherma chiamato “foil for the future”, progetto considerato “l’anticamera” degli allenamenti Azzurrini, dedicato a chi nel campionato nazionale si colloca nelle prime 16 posizioni della classifica italiana. 

Mattia de Cristofaro sfiora invece la finale a 8, classificandosi nono su ben 165 atleti, mentre le due giovanissime ragazze del fioretto Desirèe Barcellandi e Kali Roumani si fermano all’assalto valevole ad accedere alle prime 32 posizioni. 

Daniel Tagliani, alla sua prima competizione nazionale, dopo un buon girone eliminatorio con 4 vittorie passa agli assalti di eliminazione diretta e si ferma ai piedi del tabellone delle prime 64 posizioni. 

Per un solo punto, Massimiliano Rubagotti non accede agli ultimi assalti della gara, perdendo 15-14 contro l’atleta catanese Lodato. Dopo un buonissimo primo assalto di eliminazione diretta per i 64, Luca Mordini e Michele Ballerio terminano la loro gara appena fuori dal tabellone degli assalti delle prime 32 posizioni.

“Abbiamo preparato questo evento al massimo delle nostre forze non tralasciando nessun dettaglio, purtroppo si è raccolto in questa competizione meno di quanto si sperava, resta comunque la consapevolezza di aver fatto un’ottima stagione agonistica”: questo il commento del Tecnico Giacomo Fanizza al termine della lunga settimana di gare. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento