Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport Mompiano

Andrea Caracciolo si racconta: «Rompere i vetri? Aiuta a migliorarsi»

Dopo la doppietta al Grosseto il numero nove biancoblu si racconta in video, in un'intervista realizzata da BetClic in collaborazione con il Brescia Calcio. Dagli esordi ad oggi, "magari a Brescia per sempre"

Per una volta non solo calcio, ma anche ricordi del passato e sogni del presente, gli esordi da dilettante e l’origine del suo soprannome, il cosa volevi fare da grande e i suoi gusti musicali, il tempo libero. Dopo la doppietta decisiva con il Grosseto Andrea Caracciolo si racconta in un’esclusiva video intervista, realizzata da BetClic e realizzata in collaborazione con il Brescia Calcio.

“Da piccolo sognavo di fare il pilota – racconta l’Airone – ma poi sono stato fortunato, e son diventato calciatore. Quanti vetri ho rotto con il pallone? Diversi. Uno anche a casa mia, un altro in un seminterrato vicino a dove abitavo io, a Cesano Boscone”.

GUARDA IL VIDEO
airone gol caracciolo V-2

La simpatia milanista certo mai nascosta, i gol davvero indimenticabili, “sicuramente tutti quelli che ho fatto all’Inter”, e poi ancora “il rigore segnato al Torino, nella finale dei playoff”. E magari a Brescia per sempre, “sono stanco di prendere l’aereo”, magari con un bel regalo, la serie completa di Rocky, “il film che preferisco”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Caracciolo si racconta: «Rompere i vetri? Aiuta a migliorarsi»

BresciaToday è in caricamento