rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Altro

Brescia: Brescia art marathon al via sulle note di “crescere insieme”

L’inno di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 aprirà le tre gare competitive. A cantarlo Paola Ceretta, l’ideatrice,un coro di piccoli cantori e… tutti i maratoneti.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

 La A di Art (Brescia Art Marathon) quest’anno si trasforma nella M di musica. Perché la musica è capace di sollevare il mondo, di aprire al sorriso anche il viso più cupo e e di commuovere, ma anche di caricare rivelando una forza che non si sapeva neanche di possedere. La musica è magia. Ed è anche per questo che nell’anno di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura non poteva che essere così. Domenica 12 marzo, il via della Gruppo Bossoni Brescia Art Marathon sarà ancora più emozionante e non solo perché si partirà da piazza Loggia, uno dei luoghi simbolo di Brescia, ma anche perché lo si farà sulle note di “Crescere Insieme”, l’inno di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023, scritto e arrangiato dall’associazione Musical-Mente. L’inno è un invito a non smettere mai di sognare, è un viaggio attraverso le bellezze delle due città e delle loro province, è un messaggio di tolleranza, di pace, che fa riflettere. Il testo è stato scritto a quattro mani dalla bresciana Paola Ceretta (direttrice di Musical-Mente) e dal bergamasco Cristian Rocco ed è stato composto raccogliendo le parole create e suggerite dai bimbi di Bergamo e Brescia, che hanno così raccontato la città del futuro, quella che attendono, la città illuminata che sperano di abitare. «L’inno, come il logo, è il biglietto da visita di un evento. E mi sarebbe piaciuto che Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura lo avesse. Così ho inviato la proposta agli organizzatori e… oggi siamo qui – racconta Paola Ceretta –. Pensate che è la prima volta che una capitale della cultura ha il suo inno. Avevo le idee molto chiare sul risultato finale: volevo che riuscisse a rappresentare qualcosa che fino a quel momento non esisteva, due città diventate all’improvviso sorelle, forti di tratti ben distinti. Tutto questo senza cadere nella banalità. Il mio desiderio era mettere in parole e musica la città del futuro, senza confini, “illuminata”. E chi meglio dei bambini, cittadini adulti di un giorno che verrà, avrebbe potuto farlo? Con il supporto delle scuole abbiamo chiesto loro di descrivere con semplici parole la città che vorrebbero. Da lì è nato il testo.» Domenica 12 marzo verrà suonato e cantato al via della Bam… «È emozionante e naturale al tempo stesso. Esiste qualcosa che unisce più di un canto? La musica è capace di creare senso di appartenenza, di unire, di far sì che quel momento condiviso sia di tutti noi. E così sarà anche domenica 12 marzo. È un inno che si impara e si canta facilmente: intonandolo tutti insieme saremo i protagonisti di un evento storico, che ci darà il via verso un unico percorso.»

Un coro speciale

L’inno verrà suonato e cantato proprio da Paola Ceretta e un gruppo di giovani coristi di Musical-Mente, ma non solo perché: «Tutti gli iscritti hanno ricevuto per email le parole dell’inno. Sui nostri profili social ufficiali abbiamo pubblicato il video con sottotitoli, testo e base musicale. Ci piacerebbe che lo stampassero o lo imparassero per cantarlo tutti insieme domenica 12 marzo» racconta Loretta Pagliarini, responsabile del comitato organizzatore. QUI il video dell’inno. 

La musica accompagnerà i maratoneti fin da sabato 11 marzo. Il Marathon Village ospiterà infatti, sia sabato sia domenica, incontri e spettacoli musicali e di intrattenimento, oltre alle aziende partner che presenteranno le loro novità. Il Village sarà in piazza del Mercato e sarà aperto sabato 11 marzo dalle 9:00 alle 19:00 e domenica 12 dalle 6:00 alle 8:15. E domenica, sul percorso della maratona alcuni gruppi musicali supporteranno il runner durante l’intera corsa, scandendo passo e tempo.

Distanze e iscrizioni

Come da tradizione saranno tre le distanze competitive, che si correranno domenica 12 marzo: maratona con i suoi 42,195 km, mezza maratona da 21,097 km e la 10 km Le gare “lunghe” partiranno alle 8:45 da via S. Faustino (parte sud) e la 10K Fast direttamente da piazza Loggia, sempre alle 8:45. Sul sito ufficiale della BAM sarà possibile iscriversi alle tre competitive fino a giovedì 9 marzo. Le iscrizioni riapriranno sabato 11 marzo presso il Marathon Village.  Il primo evento del 2023 a fare il “tutto esaurito” è stata la Sportland Easy Run 10k, la manifestazione ludico-motoria organizzata sotto l’egida della Fiasp (Federazione Italiana Amatori Sport per Tutti) e aperta a tutti. Un’altra forte dimostrazione di quanto sia vivo il desiderio di tornare a fare sport e divertirsi tutti insieme. Sarà una grande emozione vedere sfilare il serpentone colorato per le strade della città. Qualche posto per la Family Run. Organizzata con il supporto tecnico di Uisp Brescia e in collaborazione con AIL, AVIS e ADMO, la Family Run partirà e si concluderà in piazza del Mercato dopo 4 chilometri da percorrere interamente nel centro storico di Brescia. Chi parteciperà avrà l’occasione non solo di camminare nel cuore di Brescia “città illuminata”, ma anche di contribuire a raccogliere fondi in favore del Progetto proposto quest’anno da A.I.L., “L’Accoglienza prima di tutto”. Iscrizioni ancora aperte sul sito ufficiale della BAM e sabato 11 e domenica 12 (fino alle 9:50) presso il Marathon Village.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: Brescia art marathon al via sulle note di “crescere insieme”

BresciaToday è in caricamento