Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport Mompiano

Albinoleffe-Brescia 0-2. Jonathas e Rossi, sotto l’acqua di Bergamo

Il Brescia torna a vincere dopo tre sconfitte consecutive. Jonathas segna per primo (ma sbaglia anche un rigore), il neo entrato Rossi chiude la gara. Entusiasmo contenuto, vincono sia Sampdoria che Varese

Il Brescia torna a vincere sotto l’acqua di Bergamo, in uno stadio semivuoto e contro l’Albinoleffe che in classifica sta all’ultimo posto e di sicuro non pensava di portarsi a casa i tre punti. Decisivo il rientro di Budel, il regista che tanto è mancato, decisivo anche il solito Jonathas che oltre al gol però sbaglia pure un rigore. Padroni di casa mai veramente pericolosi e Brescia che chiude la gara in scioltezza grazie al giovane Rossi, entrato in campo da pochissimo. Peccato che non abbiamo vinto solo noi, ora tutte le energie per provare a battere il Varese.

IL MATCH – Brescia votato all’attacco quello schierato da mister Calori, con due punte più El Kaddouri a dare man forte dal centrocampo. A fare la partita, come è giusto che sia, sono proprio le Rondinelle, ma nei primi minuti si notano perlopiù gli errori dei due reparti difensivi: occasione Albinoleffe (bravo De Maio) e poi un netto calcio di rigore, che Jonathas sbaglia. Foglio e Belotti spaventano Arcari, poi cresce il brasiliano biancoblu, prima con un gran destro e poi con un tap-in mancato, fino al vantaggio del minuto 37, ottimo stop e la freddezza che basta, ma tanto di cappello ad Alessandro Budel e al suo lancio da regista vero. Bentornato.

Comincia il secondo tempo e ricomincia la pioggia. Con questo risultato non può che andarci bene, la partita si azzoppa e lentamente si impantana. Non succede un granché e forse è meglio così: dopo una conclusione ribattuta e una doppia finta del solito Jonathas è Piovaccari a sfiorare il gol, servito da Daprelà e sfortunato nella conclusione, a due passi dalla porta. Devono passare almeno 20 minuti per vedere ancora un po’ di calcio, quando al ’28 ci prova Pacilli da fuori, e trova Arcari pronto alla respinta. La partita si chiude definitivamente al ’34, quando Rossi (entrato da pochissimo) infila Tomasig per il 2 a 0, risultato giusto e che in fondo rispetta le aspettative della vigilia.

POST PARTITA – Dopo tre ko consecutivi questa era la partita giusta per rialzarsi. Non si poteva non vincere con gli ultimi in classifica, già condannati alla retrocessione e con la testa rivolta alla Prima Divisione. A fronte di un avversario dagli evidenti limiti, e che comunque ci ha provato, salutiamo con un bel sorriso il ritorno a pieno titolo di Budel, il regista che per troppo tempo ci è mancato e che finalmente può ricominciare a fornire il suo fondamentale apporto al cammino biancoblu. Anche Jonathas, in grande spolvero, può tornare ad essere decisivo, e davvero. In classifica ne abbiamo davanti tante, sarà molto difficile. Anzi, visti i punti da fare diciamo pure che è impossibile. Ma sognare è gratis, al Rigamonti oppure no.

LE PAGELLE

TABELLINO

ALBINOLEFFE-BRESCIA: 0-2

ALBINOLEFFE: Tomasig, Salvi  (’46 Ondei), Luoni, Maino, Regonesi, Hetemaj, Laner, Taugordeau  (’54 Pacilli), Foglio, Belotti, Torri ('63 Germinale). All. Pala
BRESCIA: Arcari, Mandorlini, De Maio, Caldirola, Martinez, Daprelà, Budel, Vass, El Kaddouri (’85 Scaglia), Piovaccari, Jonathas (’85 Feczesin). All. Calori

Marcatori: '37 Jonathas, '80 Rossi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albinoleffe-Brescia 0-2. Jonathas e Rossi, sotto l’acqua di Bergamo

BresciaToday è in caricamento